I regali più utili per la neomamma (e gratuiti)

12 febbraio 2013- di

Sfinita dall’ultimo periodo della gravidanza, dal parto e dall’ospedalizzazione, la neomamma torna a casa col suo bambino nuovo di zecca e vorrebbe un solo regalo: riposo. Il compagno si fa in quattro per resistere e proteggere la nuova famiglia dall’assedio di familiari e amici in visita, ma si sa come funziona… appena appendi il fiocco alla porta arriva la processione dei regali in batteria: bancali di tutine, bavaglini e copertine, sonaglini e peluche. E quintali di consigli, suggerimenti, dubbi che provocano solo sensi di colpa e stanchezza cronica. E poi sei costretta a far buon viso a cattivo gioco e meravigliarti con credibilità per l’ennesima tutina “Ma stupenda, non me l’aspettavo per niente!”…

regali neomamma

credits: Photoshot

Se vuoi evitare brutte figure e regali doppi che magari non verranno mai usati, ho tre suggerimenti smart e quasi gratuiti per fare felice, ma davvero, la neomamma:

- Se sei la mamma o la suocera: non criticarla MAI, anzi elogiala, semina sorrisi e lodi per questa donna che col bambino è “semplicemente bravissima”. Ti potrai lamentare poi, in privato con zia Baffuta che non capisci “come mai, queste mamme moderne, eccetera eccetera, e poi, ai miei tempi…” – ah, non iniziare MAI una frase con “ai miei tempi”.

- Se sei la vicina, la collega, la zia: avvisa sempre prima di andare a casa sua e “bussa con i piedi “, come si dice a Roma, ovvero non presentarti a mani vuote. Sappi però che più del bavaglino ricamato, la mamma apprezzerà una teglia di lasagne, un sugo fatto in casa, una torta, insomma un gesto d’affetto commestibile. Come puoi immaginare, con un neonato in casa non si ha tempo per cucinare, fare la spesa o le pulizie e quando dirai “Vuoi chi ti stiro un po’ di panni?” o “Se ti serve qualcosa passo dal supermercato” la puerpera ringrazierà e accetterà commossa…

- Se sei un’amica o la sorella: tutti sappiamo quanti possono essere noiosi il racconto del parto e delle notti insonni, ma tu regalale un po’ del tuo tempo per ascoltare anche questo. Nel frattempo puoi dedicarti a lei facendole una maschera o la manicure mentre allatta. Raccontale di quello che succede nel mondo o nella vostra cerchia di amici senza farla sentire esclusa; e quando il bambino crolla addormentato, manda a letto anche lei.

E tu quali regali vorresti o avresti voluto ricevere dopo la nascita del bambino?