Autunno: giocare all’aperto

27 novembre 2012- di

È autunno e con l’inverno che si avvicina, le temperature che si abbassano e le giornate che si accorciano, Novembre può sembrare il mese meno ovvio per parlare di giochi all’aperto. Eppure, è fondamentale dare ai nostri bambini preziose occasioni per percepire i cambiamenti della natura nel susseguirsi delle stagioni; per esplorare, scoprire ed esprimersi attraverso ciò che gli viene più naturale, ossia il movimento; per superare piccole paure, come quella del vento o del buio o della neve.

Non abbiate paura del freddo, dunque! Basta coprirsi bene ed adeguatamente: abiti comodi e caldi, sciarpa, berretto, guanti, e (mi raccomando!) scarpe resistenti all’acqua. Ed ecco qualche attività da organizzare fuori casa, insieme ai nostri bimbi:

Esploriamo il bosco d’autunno

Scopriamo le meraviglie che si nascondono nel bosco… Ma va bene anche qualsiasi area verde vicino casa (il parco giochi locale, i giardini pubblici o, persino, il giardino di casa). Se possibile, dotiamo i bambini di binocoli e lenti di ingrandimento, per l’osservazione di animali ed insetti, ma anche di erba, fiori e tutto ciò che possa stimolare la loro curiosità. Osserviamo dove vanno le formiche o di quante forme e quanti colori diversi sono le foglie, parliamo degli alberi, di come nascono e di come vivono.

Il consiglio: evitiamo di snocciolare nozioni e nomi, piuttosto concentriamoci sulle sensazioni più intime che proviamo di fronte ad una pianta o ad un fiore o ad un animale e condividiamole con i bimbi. Rendendo un bambino partecipe dei nostri sentimenti, lo incoraggiamo ad esplorare le proprie sensazioni e percezioni.