Dipingiamo insieme le Uova di Pasqua

Tra qualche giorno sarà Pasqua, ma soprattutto…. inizieranno le vacanze di Pasqua dei nostri figli. Specifico le loro, perché per noi genitori proprio vacanze di solito non sono, tra lavoro, compiti e attività da organizzare per intrattenerli evitando così noia e malumori.

Per gli amanti del craft e dell’handmade (o semplicemente per tutti quei genitori, come me, che cercano qualche idea per trascorrere un pomeriggio giocoso con i propri bimbi) perché non pensare di dedicare qualche ora di queste vacanze pasquali alla decorazione delle uova?

È un’attività divertente, semplice, che si può proporre anche a bambini piccolini e soprattutto che darà loro molta soddisfazione!

E dato che io dovrò intrattenere due monelle di 6 e 1 anno, ho fatto qualche ricerca e questi sono alcuni suggerimenti che ho trovato e che possono tornare utili anche a te!

Come svuotare le uova

In realtà non è detto che serva per forza svuotarle, dipende dall’uso che se ne vuole fare, se solo decorativo o se le uova verranno poi mangiate (in questo caso si utilizzano uova sode).

Per svuotare l’uovo, prendi uno spillo e fai due piccoli fori nelle due estremità del guscio, un foro piccolo e l’altro leggermente più ampio (basta ruotare lo spillo molto delicatamente una volta inserito nel guscio per allargare il foro). A questo punto, soffia in corrispondenza del foro più piccolo così da far uscire il contenuto dell’uovo attraverso l’altro foro. Per risciacquare l’interno del guscio evitando così cattivi odori, prendi una siringa, spruzza all’interno del guscio acqua e limone o acqua con poche gocce di candeggina e agita l’uovo tenendo chiusi con le dita i forellini. Ripeti 2 o 3 volte. Lascia asciugare bene le uova per un giorno almeno e poi… via alle decorazioni!

Un trucco da sapere

Per facilitare il lavoro puoi aiutarti con un bastoncino di legno tipo quello che si utilizza per gli spiedini. Infilalo in uno dei due forellini che hai fatto per svuotare l’uovo. In questo modo potrai maneggiare il guscio senza toccarlo direttamente con le mani, evitando così di rovinare la decorazione ancora fresca.

E ora come le dipingo?

Puoi utilizzare i colori a tempera, gli acquarelli, i pastelli a cera o persino pennarelli indelebili. L’importante è utilizzare un paio di pennelli, uno con una punta media per stendere la base del colore in maniera uniforme, l’altro con una punta molto sottile per disegnare i contorni delle figure, i ricami o le scritte.

Puoi anche dipingere le uova con i coloranti per alimenti. In questo caso, anziché svuotarle, puoi utilizzare delle uova sode che potrete poi anche mangiare, magari proprio durante il pranzo di Pasqua.

Oppure, puoi colorarle con un colore di base e poi decorarle con cartapesta o con nastrini o passamaneria che potrai attaccare con un po’ di colla sul guscio!

In poche parole, via libera all’immaginazione! E perché no, lascia che siano proprio i tuoi bimbi a suggerirti la tecnica da utilizzare.

E per concludere: perché non utilizzare le uova dipinte per decorare un albero di Pasqua? I bimbi sicuramente apprezzeranno!