In giro per le fattorie didattiche con i bambini

Le fattorie didattiche piene di animali e di persone con le mani che profumano di terra sono estremamente affascinanti per i bambini, anche per quelli piccolissimi che vedono nei contadini degli adulti ai quali è concesso sporcarsi e giocare con la terra.

Per questo abbiamo selezionato per voi alcune delle fattorie didattiche più belle da visitare con i vostri bambini.

Agriturismo Vill e Landhotel Anna – Silandro, Val Venosta
Come se le Alpi si concentrassero in un’unica valle… questa è la Val Venosta, in Alto Adige.
A metà strada tra il passo Resia e Merano si trova Silandro, centro di riferimento della Val Venosta. Abbracciato da montagne coperte da fitti boschi e verdi pascoli a nord, in parte entro i confini del Parco Nazionale dello Stelvio; sul versante opposto svetta maestosa il “Montesole” con i suoi vigneti e boschi di castagni.
Cibo sano, biologico e gustoso fa parte di una vacanza in Alto Adige come il cacio sui maccheroni! L’hotel biologico e l’agriturismo è il punto di partenza ideale sia per una vacanza all’insegna dell’attività fisica – in ogni stagione – sia per chi vuole passare dei giorni in cui distendersi e rilassarsi in tranquillità. Per chi desiderasse sapere di più sulle coltivazioni biodinamiche, è prevista una gita in carrozza in mezzo ai frutteti.
Il contatto con i cavalli non finisce però qui:  gli “Haflinger” e i pony sono a disposizione di adulti e bambini per cavalcate nei dintorni o lezioni in maneggio.

Agriturismo Girolomoni – Isola del Piano – Pesaro Urbino
L’agriturismo è composto da due edifici: Monastero e Locanda.
Il Monastero di Montebello, fondato nel 1380, ha quattro camere e due appartamenti, oltre a due saloni (per 100 e 200 persone rispettivamente). Al piano seminterrato si trova un museo dedicato alla civiltà contadina, con una sezione archeologica e attrezzi da lavoro rurali tradizionali. Presente anche una chiesa dedicata alla SS. Trinità, recentemente restaurata.
La Locanda (a 500 metri dal Monastero) ha sei camere ed è il luogo dove si consumano colazione e pasti. Il servizio ristorazione è aperto a tutti e prevede piatti tipici della tradizione, sia nella ricetta che negli ingredienti (biologici). A 500 metri dai due edifici si trova il pastificio della Cooperativa Girolomoni (pasta biologica e integrale). 

L’agriturismo Girolomoni nasce da una storia biologica. È stato inaugurato ben 25 anni fa, ma da quaranta in realtà accoglie persone. L’agriturismo nasce da una storia abbastanza famosa, nata con il nome Alce Nero e oggi prosegue con quello di Gino Girolomoni, pioniere del biologico in Italia, e racconta l’avventura di chi ha riportato vita a un posto bellissimo dimenticato dagli uomini, Montebello.

Agli ospiti è consentita la visita oltre che del monastero e del museo della civiltà contadina anche del pastificio durante la produzione. Per questo da anni la Cooperativa Gino Girolomoni è una delle fattorie didattiche più visitate, e svolge per tutto l’arco dell’anno, ma soprattutto in primavera, le sue attività divulgative. Le  sono aperte a tutti, dai bambini fino agli studenti universitari, dagli agricoltori ai negozianti e ad ospiti di passaggio.
E per chi ama muoversi in mezzo alla natura ad un’ora di cammino ci sono luoghi incantati, ad esempio la secolare grande quercia di Palazzo del Piano (nata ai tempi di Federico da Montefeltro) o il villaggio medioevale Villa la Croce, recentemente restaurato da un gruppo di famiglie di Amburgo. Inoltre lungo la strada che da Isola del Piano porta ad Urbino, che dista quindici minuti d’auto, ci sono 20 aziende agricole di cui ben 18 biologiche.

Fattoria biodinamica di Varia – Petacciato – Campobasso
Chi cerca una meta rigenerante e tranquilla per i weekend e i ponti di primavera, può scoprire una regione poco battuta dal turismo: il Molise. A Petacciato (Campobasso) offre ospitalità l’agriturismo della fattoria biodiamica Di Vaira: a cavallo fra le colline e il mare.
In primavera si possono assaggiare le primizie che arrivano dai campi, i formaggi stagionali che escono del piccolo caseificio (tutto da agricoltura biodinamica), o fare passeggiate vivendo appieno i colori, i profumi e i sapori della campagna molisana. I bambini possono partecipare alla vita della fattoria, mentre per i genitori ci sono i corsi di cucina naturale.
A poca distanza c’è il mare con la Marina di Petacciato, Bandiera Blu nel 2012. 

Caseificio del Cansiglio – Belluno
Il Centro Caseario ed Agrituristico dell’Altopiano Tambre-Spert-Cansiglio (provincia di Belluno), produce ottimi latte, formaggi e yogurt biologici. Nella cornice di un paesaggio unico e straordinario, la Cooperativa, nata per volontà del Corpo Forestale dello Stato nel 1970 e biologica dal 1992, trasforma il latte di bovine, nate ed allevate lassù secondo i dettami dell’agricoltura biologica, in una gamma di formaggi unici per la loro qualità. L’altopiano del Cansiglio, nella cornice delle Prealpi Carniche, è posto a cavallo tra il Veneto e il Friuli. Le province interessate sono quelle di Treviso, Belluno e Pordenone. Dalla caratteristica forma a catino, ha una quota minima di 898 metri con rilievi circostanti di altezza media di 1300 metri. Aria pulita e panorami mozzafiato.
La vecchia latteria sociale, situata in prossimità del centro di Tambre, è stata completamente ristrutturata e oggi è composta di 11 camere doppie ed una singola, tutte con bagno. Oltre al pernottamento l’agriturismo propone ai suoi ospiti una colazione con i prodotti biologici tipici del Centro Caseario, di produzione locale.
E per mangiare c’è il Bar Bianco: una comoda terrazza, gustosi assaggi dei formaggi e ottimi pranzi rendono unica la vacanza sull’Altopiano del Cansiglio. Il Bar Bianco vende i prodotti biologici del Caseificio Cansiglio. Il menù tipico è la base della cucina, che offre un’ampia scelta di alimenti genuini, formaggi del Caseificio e ricette che derivano dalla tradizione locale.