Mamma e stress: ecco cosa fare per non stressare anche tuo figlio

Può essere per un problema di lavoro, di salute o di coppia. Qualunque sia il motivo, però, lo stress dei genitori si trasmette ai bambini.

«Quando siamo sotto pressione i nostri gesti sono meno fluidi, cambia perfino il tono della voce: è inevitabile che i figli avvertano questa tensione» spiega Letizia Maduli, responsabile del dipartimento di psicologia evolutiva dell’associazione Srm psicologia. E ne siano contagiati. Ecco come uscirne.

stress

 Cosa fare: ricordarsi che i momenti difficili si superano. Ma se, nel frattempo, occuparsi del bambino è faticoso, per salvaguardare la serenità del piccolo meglio farsi aiutare dai famigliari. Almeno nelle incombenze che pesano di più.

Cosa non fare: sentirsi in colpa o censurare i propri pensieri. Sono atteggiamenti che aumentano il livello di stress nell’adulto e, di conseguenza, nel bambino. Imporsi la serenità, infatti, comporta un dispendio di energie che produce ancora più tensione. È più sano tenersi il malessere cercando, via via, di superare i problemi che l’hanno causato.

Tratto da Il Bambino, il giornale per le mamme e i papà di Donna Moderna