ll mio bambino ha i vermi: ossiuri e rimedi

Prurito anale, dolore e fastidio soprattutto di notte: la causa spesso ha un nome ben preciso, sono gli ossiuri, ovvero i vermi dei bambini.
Un’ infezione molto frequente nei bambini piccoli  più frequente durante la stagione primaverile in cui i bambini cominciano a uscire da casa per andare al parco e pertanto è più semplice, tramite la sabbia e i giochi, venire a contatto con i germi che la provocano.

ossiuri

credits: kheinz46

Gli ossiuri sono dei parassiti intestinali che, dopo essersi insediati nel corpo umano, depongono le uova nell’ultimo tratto dell’intestino.
Sono lunghi poco più di un centimetro, stretti un paio di millimetri e bianchi. Non sono assolutamente dannosi ma la loro presenza è causa di fastidio e prurito.

Come capire se il tuo bambino ha gli ossiuri

Se il tuo bambino presenta inappetenza, calo di peso, ha un sonno molto disturbato e lamenta prurito anale a causa dei vermi che depongono le uova nelle ore notturne, è il caso di controllare che non abbia gli ossiuri.
Occorre controllare la presenza degli ossiuri nelle feci e se non riesci a vederli ti basterà fare uno scotch test. Prendi una striscia di scotch e appena il tuo bambino si sarà svegliato, prima della normale igiene intima, applica lo scotch intorno all’ano e staccalo delicatamente. Se non noterai ancora la presenza degli ossiuri, potrai attaccare lo scotch su un vetrino e portarlo in un laboratorio analisi per l’esame specifico, insieme a un campione di feci.

Ossiuri: come si curano?

La cura degli ossiuri è molto semplice. Ovviamente prima occorre accertare la presenza di questi piccoli ospiti. Fatto ciò, il pediatra potrà prescrivevi un vermicida e un lassativo per eliminare definitivamente i parassiti e le uova.
Di solito la cura è molto veloce, anche se qualche fastidio potrebbe presentarsi nei giorni successivi alla terapia.

Come prevenire gli ossiuri

La prevenzione passa attraverso l’igiene delle mani, è necessario perciò far lavare accuratamente e spesso le mani ai bambini dopo aver giocato con terra o sabbia – magari ai giardinetti – e dopo aver utilizzato i bagni condivisi dell’asilo o di locali pubblici.
Le unghie delle mani dovranno essere tenute sempre molto corte proprio perché le uova potrebbero insediarsi sotto le unghie.
Insegna al bambini a non grattarsi il sederino in caso di prurito anale.