5 risposte su omeopatia e bambini: perché si può

Sempre più donne si rivolgono all’omeopatia per la prevenzione e la cura di diversi disturbi. Molte di loro sono anche mamme e scelgono i medicinali omeopatici in prima battuta per prevenire e curare l’influenza. È quanto emerge dalla recentissima indagine di O.N.D.A., (Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna) dedicata al tema “Donne e Omeopatia”.
E tu, quanto ne sai di omeopatia? Abbiamo chiesto a un esperto di spiegarci perché è possibile usare i medicinali omeopatici in pediatria.

Ecco cosa ci ha detto il dott. Stefano Camurri, pediatra esperto in omeopatia a Mel (BL). 

omeopatia

credits: 10138313@N07

1) I medicinali omeopatici sono in genere privi di effetti collaterali: essendo fortemente diluiti, i medicinali omeopatici risultano privi di tossicità, pur mantenendo la loro efficacia. Per tale motivo,  possono essere somministrati in assoluta sicurezza anche ai bambini più piccoli, persino ai lattanti. 

2) I bambini rispondono alla terapia omeopatica in maniera particolarmente significativa: il loro sistema immunitario è infatti ricettivo e meno provato da tutto ciò che mina l’organismo dell’adulto. Secondo l’esperienza di molti pediatri, sui più piccoli, i medicinali omeopatici sarebbero ancora più efficaci. 

3) Possono essere utilizzati per molte patologiegli omeopatici possono essere usati per la cura di diversi disturbi: dalle infezioni virali, come influenza, raffreddori, faringiti, tonsilliti, otiti, laringiti, agli stati ansiosi dei piccoli; risultano efficaci anche nell’ambito delle allergie stagionali, dei traumi e di problemi dermatologici.

4) Sono semplici da somministrare: le forme farmaceutiche tipiche dell’omeopatia sono i granuli e i globuli, che vanno sciolti sotto la lingua. Nel caso in cui il bimbo sia molto piccolo, è possibile sciogliere i granuli in acqua oligominerale e poi somministrarli nel biberon. Per questo, sono indicati anche per i lattanti. 

5) Si possono assumere anche contemporaneamente a farmaci “classici” . Uno dei vantaggi dei medicinali omeopatici è che non prevedono interazioni con altri farmaci. Quindi, anche se il bambino sta assumendo ad esempio antibiotici, è possibile fare una cura omeopatica senza avere interferenze.