Bambini e campi estivi: quale scegliere

credits: Francesca Taioli

Arriva l’estate e arriva la fine della scuola e cosa c’è di più bello per un bambino del suono dell’ultima campanella dell’anno scolastico?
Lunghe ore libere da quaderni e diari finalmente da riempire con giochi all’aperto, passeggiate, gelati, corse in bicicletta.

Peccato che la fine della scuola e la lunga pausa estiva normalmente non coincidano con un altrettanto lungo break lavorativo per i genitori, che devono quindi trovare una soluzione per gestire le giornate dei loro bimbi. E allora?
I più fortunati si rivolgono ai nonni, da sempre grande risorsa per gestire le giornate estive dei nostri piccoli – ma non tutti hanno questa possibilità.
Per fortuna però sempre più spesso ci sono proposte e idee che possono rendere interessanti e divertenti le giornate dei nostri bimbi in attesa delle vacanze in famiglia, permettendogli di sperimentare e sperimentarsi in ambienti diversi e sotto la guida di educatori esperti.