Bambini a letto presto: per quale motivo?

Quante volte da figlia eri triste perché dovevi andare a letto presto e invece avresti voluto poter andare a letto tardissimo? Tua mamma era lì, come una sentinella a controllare e non te lo permetteva?

sonno-bambini-a letto presto

credits: peasap

Due studi pubblicati sulla rivista Pediatrics che hanno concluso che il sonno regolare e le ore giuste di sonno sono fondamentali per lo sviluppo equilibrato e sereno del bambino, contribuiscono a tenere alla larga i problemi di comportamento e di sovrappeso, danno ancora una volta ragione alla tua mamma.

Il primo studio è stato condotto da Yvonne Kelly della University College di Londra  su un campione composto da oltre 10 mila bimbi; esso evidenzia come la prima infanzia sia un periodo critico per lo sviluppo del cervello e che il sonno incide tantissimo sullo sviluppo stesso.

«Abbiamo osservato gli orari a cui i bimbi andavano a letto a tre fasi dell’infanzia, cioè a 3, 5 e 7 anni ” dice Kelly – e trovato che, a tutte queste età, andare a dormire a orari irregolari risulta legato a difficoltà comportamentali. Abbiamo visto che questi effetti si sommano tra loro durante l’infanzia nel senso che i bimbi che sia a 3, sia a 5 sia a 7 anni vanno a letto a orari disordinati hanno disturbi del comportamento peggiori rispetto ai bimbi che hanno ritmi irregolari solo a 3 e 5 anni o solo a 3 anni. Vediamo anche che questi effetti sono reversibili – conclude la dottoressa – nel senso che bambini che passano da avere orari irregolari a orari regolari mostrano miglioramenti nel loro comportamento».

Il secondo studio, condotto da Chantelle Hart del Center for Obesity Research and Education (CORE) presso la Temple University, è stato il primo a dimostrare in maniera diretta e concreta l’effetto del sonno sull’alimentazione.

Lo studio è stato effettuato su bambini che avevano tra gli 8 e gli 11 anni e il 27% di loro era obeso o in sovrappeso. Nella prima settimana i bimbi hanno dormito secondo le proprie abitudini, nella seconda hanno dormito di più e nella terza meno.

Il risultato è stato che che nella settimana in cui hanno dormito di più, i bambini pesavano circa mezzo chilo in meno e assumevano mediamente 134 calorie in meno al giorno.