Bambini vivaci: una ne pensano, cento ne fanno

Ti giri un attimo ed eccoli arrampicati alle tende o appesi alla libreria.

Alcuni bambini sono così, vulcani di energia con tanta voglia di fare e poca di ascoltare. «Soprattutto dopo i 5 anni, quando hanno ormai acquisito sicurezza e padronanza nei movimenti» spiega lo psicologo Luciano Stracquadanio. «Ma attenzione, se la vivacità è eccessiva e fastidiosa bisogna correre ai ripari».

vivaci

credits: fotolia

Cosa fare

Spesso, dietro l’esuberanza, si nasconde un bisogno. «Forse il bambino è troppo stanco, ha molti stimoli, trascorre la giornata sempre al chiuso oppure è geloso del fratello» suggerisce l’esperto. «Capirlo permette di trovare al volo la soluzione». Per esempio, un compito speciale solo per lui, le coccole della mamma o un bel giro in bicicletta.

Cosa non fare

Sballottolarlo ogni giorno di qua e di là. «Babysitter, scuola, casa dei nonni, ludoteca: a questa età un bambino ha ancora bisogno di routine, altrimenti si agita» sostiene lo psicologo. È sbagliato anche urlargli contro: si ottiene proprio l’effetto opposto. Meglio mostrarsi fermi e risoluti, ma calmi.

Tratto da Il Bambino, il giornale per le mamme e i papà di Donna Moderna