Il dentino da latte dondola: cosa fare?

Intorno ai 6-7 anni dondolerà il primo dentino da latte, gli incisivi centrali, di solito nello stesso ordine con cui sono spuntati. Per i bambini può essere una situazione che crea spavento e, come sempre, la loro calma dipenderà dal tuo approccio alla faccenda. Pensare che la caduta dei dentini da latte è una cosa naturale dovrebbe tranquillizzarti e spiegarlo così ai bambini, di solito, sortisce effetti calmanti.

dentino da latte

credits: 11312511@N02

Poi riciclare la fatina dei denti o la formichina o ancora il topolino, il folletto dentino, è sempre una mossa furba: «quando il dentino cadrà lo poserai… là e il giorno dopo ci troverai, al suo posto, un soldino per te». Di solito basta per trasformare quel dondolio in qualcosa di straordinario, nell’attesa dell’incasso.

 

Cosa fare quando il dentino da latte dondola e non cade?

I dentini da latte sono fatti per cadere da soli, e di solito i bambini ci giocano e mostrano abbastanza orgogliosi quel fenomeno di dentino che si piega ma non si stacca. Frequentemente è proprio durante quegli show che il dentino magicamente rimane tra le loro dita. Se tuttavia hai l’impressione che questo momento non venga mai e però vedi che il dondolio è veramente ampio (segno che il dente sarebbe pronto per cadere) potrai proporre al bambino di aiutarlo.
Se accetterà, ti sarà sufficiente afferrare il dentino tra indice e pollice e tirare con una leggera torsione. Sarà più facile di quanto credi. Di solito non c’è nemmeno il minimo sanguinamento ma nel caso ci fosse, con un bicchiere d’acqua passerà tutto e le fatine, i folletti, le formichine e i topolini preposti potranno portare a termine la loro missione notturna, contribuendo, tra l’altro, all’educazione monetaria dei vostri pargoli.

Gli ultimi denti da latte a cadere (i secondi molari) lo faranno intorno all’undicesimo-dodicesimo anno d’età di tuo figlio. Naturalmente a quella età avrà già capito da un pezzo che sei tu a capo dell’impresa “Ritiro dentini da latte” ma il contributo pro-dente potrà restare un vostro rituale che, proprio con l’ultimo dente, segnerà ufficialmente l’entrata nell’adolescenza. E questa è tutta un’altra storia!