Via i farmaci antiraffreddore sotto i 4 anni

I farmaci per curare tosse e mal di gola nei bambini sono spesso inutili, se non dannosi: l’allarme arriva dall’American academy of pediatrics. «Ecco perché vanno usati solo dietro prescrizione medica» avverte il pediatra Guido Giovia «E, per un semplice raffreddore, evitati del tutto».

I decongestionanti

Liberano il naso dal muco. Ma nei più piccoli passano facilmente alla gola. E, inghiottiti, causano tachicardia. Meglio i lavaggi nasali e l’umidificatore in camera.

farmaci

I mucolitici

«Sotto i 2 anni sono vietati per legge, perché hanno l’effetto opposto, aumentano la tosse» precisa l’esperto. «Sopra l’anno, un cucchiaino di miele nel latte caldo, invece, fa molto bene. E l’aerosol, che calma l’irritazione delle mucose, è indicato per ogni età».

Gli antipiretici

Sì, ma solo in caso di febbre alta. E a patto di conoscere il giusto dosaggio.

Gli antibiotici

Uccidono i batteri. «Ma non i virus, che sono i principali responsabili del raffreddore. Il quale ha lo scopo di espellere “i nemici” dal corpo. Perché non lasciargli fare in pace il suo lavoro?» conclude il pediatra.

Tratto da Il Bambino, il giornale per le mamme e i papà di Donna Moderna