E se è mancino? Viva le differenze!

Chi è mancino alzi la mano (sinistra). Fortunatamente nessuno più parla di correggere il mancinismo, in quanto non c’è nulla da correggere; essere mancini non è un errore, però se tu che mi leggi sei mancina, sai bene quanto alcune cose potrebbero essere facilitate ai mancini se solo ci si pensasse un po’ di più. Se è il tuo bambino ad esserlo, poi, ti sarà utile sapere alcuni trucchetti (niente di rivoluzionario, solo sussidi facilitanti) e allora leggere questo post, magari, potrebbe aiutarti.

credits: degra

Il mancinismo si rivela tra i 18 mesi e i 3 anni, dipende da molte cose. Una di queste è l’atteggiamento genitoriale. Quando si porge qualcosa ad un bambino piccolo, per esempio, bisognerebbe avere l’accortezza di mirare ad un’area più o meno centrale rispetto alle sue mani, in modo da lasciare che sia lui  a scegliere con quale mano afferrarla. Se istintivamente gliela porgiamo sempre a destra, il bambino si sentirà incoraggiato ad usare quella mano, ma magari preferirebbe l’altra. Siccome ormai abbiamo tutti chiaro che forzare la prevalenza di un lato del corpo rispetto all’altro non fa bene alla personalità e all’autostima, cerchiamo di pensarci e muoviamoci con rispetto. Quindi, quando ti sarà chiaro che il tuo bambino predilige usare la mano sinistra, muoviti di conseguenza. Tieni presente che qualsiasi oggetto per destrimani può essere usato efficacemente anche dai mancini, tranne le lame che non siano centrate. Di solito non lo sono i coltelli e le forbici, infatti ne esistono di specifiche per mancini. Provvedi. Quando verrà il tempo di imparare a tagliarsi il cibo con il coltello, lo aiuterà averne uno speciale. La stessa cosa vale per il corredo scolastico, che di solito comprende le famose forbicine dalla punta arrotondata. Quelle per destrimani non funzionano in mano ad un mancino, quindi provvederai anche a quelle.

Per tutto il resto le cose sono ancora più semplici, basta semplicemente lasciare che il bambino scelga. Tieni presente che la prevalenza del lato sinistro (che corrisponde ad una prevalenza del lato destro del cervello) potrebbe esprimersi anche nell’utilizzo delle gambe, delle orecchie e degli occhi, laddove vale anche per i destrimani che, per esempio, calciano un pallone preferibilmente con il piede destro, tendono ad ascoltare il telefono con l’orecchio destro, tendono a mirare con l’occhio dello stesso lato.

P.S. per aumentare la tua empatia nei confronti dei mancini, prova ad usare le forbici o un coltello con la mano “sbagliata” rispetto a quella per la quale sono stati costruiti. Frustrante, vero?