Giroscuola: Scuola per l’Europa di Parma

Credits: Archivio Voi

Tra pochi giorni la campanella suonerà, di regione in regione, per bambini e ragazzi di ogni età. Li aspetta un anno di amicizie nuove o ritrovate, di materie amate o detestate, di insegnanti dal piglio creativo o tradizionale, ma anche – inutile negarlo – di compiti in classe e a casa, di interrogazioni, voti e lezioni da imparare spesso a fatica su libri e quaderni che arriveranno a giugno colmi di fotocopie e sottolineature. Ma il mondo della scuola non è così per tutti: sparse per l’Italia ci sono esperienze didattiche molto diverse dai canoni ufficiali, alcune note e ormai consolidate, altre più giovani e in via di perfezionamento. Il nostro Giroscuola le troverà per conoscerle da vicino e capire come questi studenti fortunati vivono la loro settimana di… lavoro.

Nella sala del McDonald’s si spengono le luci. Il cameriere porta la torta al tavolo di un bambino che compie 7 anni. Intorno a lui i compagni di scuola. Tanti auguri a te, tanti auguri a te e poi il coro prosegue vivace con Happy birthday to you. Il cameriere sorride: “Certo, anche in inglese… del resto oggigiorno a scuola…” Aspetta il soffio sulle candeline che però non arriva. Il coro prosegue festante cantando Zum Geburtstag viel Glück e poi Joyeux annivérsaire e poi Que los cumpla feliz. Il cameriere, completamente sbalordito, fissa il gruppetto: da dove vengono questi bambini?!?