Gli adolescenti e le attività circensi

Per casa si aggira un adolescente annoiato? Hai provato con la danza, il tennis, la scherma e il violino e non ha funzionato. Questi ragazzi di oggi si annoiano in fretta, hanno poca voglia di studiare qualcosa in più del minimo sindacale e solo di rado sanno cogliere le sfide. Che sia ragazzo o ragazza c’è un’attività che potresti proporgli. È attività molto praticata all’estero dagli adolescenti e ancora poco conosciuta in Italia. Una bella sfida: dentro ci sono il movimento il rischio e la sfida. È una scuola di circo.

attività circensi

credits: circus bosch

Perché proprio una scuola di circo? Lo abbiamo chiesto a Valeria Zurlo, artista e insegnante di acrobatica, abilità aeree e verticalismo della scuola di circo Circus Bosch di Roma.
«I corsi di circo sono un momento di condivisione delle proprie potenzialità e mettono i ragazzi in grado di mettersi alla prova su vari fronti: il coraggio, l’equilibrio, la perseveranza, con risultati abbastanza rapidi, quindi una notevole dose di soddisfazione. Sono anche momenti ludici molto rilassati dove fare attività fisica in un contesto non sportivo e non agonistico per quei ragazzi che odiano frequentare piscine e palestre. La nostra scuola di circo – prosegue Valeria – si trova in un contesto molto particolare, è una chiesa sconsacrata e ha quindi spazi molto alti e luminosi, ricorda un po’ la scuola di circo sponsorizzata dal Cirque du Soleil di Quebec City in Canada».

Sempre più i ragazzi di oggi hanno bisogno di conoscere e mettere alla prova il loro corpo, di misurarsi con il rischio, di sperimentare la sfida e le abilità acrobatiche che si apprendono durante un corso di circo sono esattamente ciò di cui hanno bisogno. I corsi partono dai primi anni di vita quindi i bambini possono sperimentarsi poco alla volta e una volta adolescenti riescono a svolgere attività davvero spettacolari, come il salto mortale, la verticale sulla testa e molte acrobazie sul trapezio o i tessuti. Questo conferisce loro grande autostima e la voglia di cimentarsi con sempre più attenzione e passione.

Il circo è molto più di una semplice attività pomeridiana. Dentro a quest’esperienza c’è il benessere psicofisico, la voglia di mettersi alla prova, il senso del bello e il piacere della sfida. Tutte cose di cui un adolescente ha davvero bisogno per rafforzarsi e acquisire sicurezza nelle proprie capacità. Non c’è nulla di competitivo in una attività e sta all’insegnante giusto non focalizzare tutta l’attenzione sulla performance ma rendere ogni lezione un’occasione per scoprire se stessi.