I primi amori

I primi amori dei figli.
Quella sensazione delle farfalle nello stomaco quante volte l’avete sentita distintamente mentre dalla pancia montava verso la gola?
Emozione potentissima, capace di segarti in due le gambe, immobilizzarti e azzerarti la salivazione contemporaneamente.

Ahimè, credo che, man mano che si diventa adulti e disillusi nei confronti dell’amore, si affievolisca.

primi amori

credits: Photoshot

La prima cotta

Mi ricordo la mia prima cotta, avevo circa 7 anni e ogni volta che vedevo il mio potenziale fidanzatino che aveva già la pagina a cuore dedicata sul diario, sentivo lo stomaco arrotolarsi come una frittata ripiena.

Quello che fino al giorno prima era un compagno di giochi, ora, non sai neanche come, si è trasformato nella persona con la quale vorresti passare tutta la vita. Perché a 7 anni, il concetto di “per sempre” ha una valenza assoluta. O lui o nessuno mai.
Le guance in fiamme e le parole che si accavallano. Ma perché non riesci a dirgli neanche un semplice «ciao»?
I primi amori sono quelli più intensi proprio perché non inquinati dall’esperienza o dalle delusioni. Sbocciano senza preavviso, ti travolgono e spariscono con uno schiocco di dita di un altro pretendente.