Bye bye culla: le esperienze delle mamme

«Bye bye culla» quando è ora di passare al lettino da grandi?
Ti abbiamo chiesto di raccontarci l’esperienza con il tuo piccolo che ha abbandonato la culla nella sua camera o nella tua, magari accanto al lettone, a favore del letto da grandi, quello che lo accompagnerà d’ora in avanti nella crescita.

Ecco i vostri post.

 

Benedetta di Come nasce una mamma definisce« una nuova gravidanza» il passaggio dalla culla al lettino.
Valentina di Mrs quasi forty mamma di due bimbi di 10 e 6 anni, raccoglie in un post i ricordi di quella fase così delicata dei suoi figli.
«I miracoli accadono» lo dice Bianca che dopo due anni di condivisione del lettone si è riappropriata del proprio spazio.
Moky di sempre mamma racconta che l’emulazione che è stata decisiva per suo figlio.
Mamme nel deserto ha dovuto conciliare il passaggio al lettino con un trasferimento della famiglia in un paese diverso.
«L’unica certezza che ho è questa: ogni cambiamento deve avvenire in serenità e rilassatezza, con i giusti tempi ed anche con un po’ di leggerezza e di stupidità» è il consiglio di Mamma di cuori.
Fiori in testa ci fa sorridere con il suo Kamasutra dell’addormentamento.
Gabriella
presenta la sua striscia di comics sulle robe notturne.
Mamma che gioia 
grazie al passaggio al lettino, ha ritrovato la possibilità di rilassarsi e godersi l’intimità.
Tre bimbe e tre storie per smemo mamma.
Da tenere bene a mente, il punto di vista di una treenne: Alice racconta il suo passaggio dalla culla al lettino.
Mammachetesta non vuole essere salvata dalla necessità del contatto fisico di Ida.
La raccolta di Silvia racconta del rituale della lettura.
Il co-sleeping raccontato da Timo il bruco.
Anche una zia alle prime armi racconta il passaggio dalla culla al lettino su Fattore famiglia.
La storia travagliata di Pattibum.
«Ognuno ha i suoi tempi, e presto verrà anche il tempo per dividere i piccoli e farli dormire in letti separati. Non sarà uno “step” ma solo un’altra cosa bella da fare assieme perché sarà il momento» lo dice un’altra cosa bella.