Bonus bebè 2013: come, dove e quando

12 dicembre 2012- di

Il 2013 è alle porte e i media non smettono di amplificare e urlare quotidianamente nelle orecchie degli italiani la parola crisi.
Anche per questo motivo, il bonus bebè 2013 è molto atteso dalle future mamme. Più degli anni precedenti.

credits: Photoshot

In cosa consiste il bonus bebè 2013

Finalmente l’approvazione del decreto sull’assegnazione del bonus bebè 2013 è arrivata e, con essa, è cominciata la corsa all’informazione.
Si hanno ancora poche indicazioni ma la notizia principale è che il bonus è destinato esclusivamente al pagamento di una baby sitter o dell’asilo nido per un periodo di massimo 6 mesi da sfruttare nel primo anno di vita del bambino.
Se si usufruisce del bonus, in quei mesi la mamma dovrà rinunciare al congedo di maternità facoltativo.

Come presentare la domanda

Attualmente, nonostante il decreto sia stato approvato, non è ancora possibile presentare la domanda. Verrà stabilita una data in cui, tramite un sito internet e la compilazione di un form, si potranno inviare le domande telematicamente.
Non è contemplato l’uso di modelli cartacei e non esistono uffici preposti al ritiro di tali domande.
Quindi, future mamme, armatevi di mouse.

La documentazione

Come per gli altri anni, occorrerà disporre dell’Isee (l’indicatore della situazione economica familiare). L’Isee sarà necessario per stilare una graduatoria nazionale: più l’Isee sarà basso, più sarà alta la possibilità di ottenere il bonus.
A parità di Isee, sarà tenuto conto dell’ordine cronologico di arrivo delle domande.