In braccio sì o no? Il pediatra risponde

10 novembre 2014- di

Sul tenere i bambini in braccio ci sono sempre state diverse scuole di pensiero: c’è chi dice che le coccole calmino i bambini anche nel caso di coliche e chi sostiene invece, che tenere i bambini in braccio per troppo tempo li vizi.

bambino in braccio

credits: Public Domain Pictures

L’istinto materno ti suggerisce di prendere in braccio il bambino appena comincia a piangere, le nonne o le tue amiche ti dicono di non viziarlo tenendolo sempre in braccio. Chi avrà ragione?
Senz’altro c’è da dire che i bambini appena nati non hanno vizi né abitudini ma solo esigenze. Hanno l’esigenza di mangiare e di respirare che sono i primissimi istinti di sopravvivenza ma hanno anche l’istinto di sentirsi coccolati come lo erano nell’utero materno. Protetti e avvolti dal grembo materno. Ecco a cosa serve l’abbraccio, a dargli serenità.

Ma questi sono pensieri di una donna con

due figli, una mamma che parla anche ascoltando i propri sentimenti. Ascoltiamo insieme i consigli di un esperto, il pediatra.