Break di Primavera: tre città a misura di bambino

18 febbraio 2013- di

La neve sulle montagne comincia lentamente a sciogliersi, sciarpe e cappelli tornano al loro posto negli armadi e l’aria si riempie del profumo inebriante dei primi timidi germogli. È tempo di Primavera, di picnic in campagna, di giornate più lunghe, tempo per un break come una mini vacanza rigenerante ideale per ricaricarsi dopo il lungo inverno. Ecco allora tre belle proposte  che piaceranno sia ai grandi che ai bambini e che sono perfette per un invitante fine settimana primaverile.

Primavera a Bratislava

Facilmente raggiungibile con un breve volo low cost dall’Italia, Bratislava non solo è una città incantevole ma anche ricca di attività per  tutta la famiglia. Passeggiate per il Korzo, la splendida zona pedonale della città vecchia e invitate i bambini a cercare le insolite statue che si nascondono ovunque. C’è il “Napoleone” appoggiato ad una panchina della piazza principale, il buffo soldato Cumil che fa capolino con la testa da un tombino, il paparazzo, il barone di Munchausen, il re delle fiabe, l’amatissimo Hans Christian Andersen e molte altre ancora. Mentre camminate fate anche attenzione alle piccole placche di ottone che punteggiano le strade e che raffigurano una corona. Questo è il sentiero che percorrevano i re d’Ungheria che venivano incoronati proprio qui.

E poi “cacciate” i draghi, sulla Torre di San Michele e dentro al Cortile del Palazzo Primaziale, salite sul futuristico Ponte nuovo che gli abitanti chiamano ufo e andate ad uno dei numerosi spettacoli di burattini nei negozi e nei teatri della città.
Da non perdere anche un salto al Bibiana il piccolo museo d’arte per bambini nato come istituzione collaterale al celebre Festival Biennale dell’illustrazione.
Dentro, i piccoli artisti potranno provare l’emozione di infilare le mani in un quadro, immergersi in un vero temporale, travestirsi, provare nuove tecniche di pittura e tanto altro.

Links: Bratislava