Come scegliere il cuscino per bambini

27 dicembre 2012- di

Alto, basso, morbido, rigido. Qual è il cuscino migliore per un bambino? Lo abbiamo chiesto a Gianfranco Trapani, pediatra. «In generale, sarebbe meglio lasciarlo dormire con la testa appoggiata direttamente sul materasso, così si rispetta la fisiologica curvatura della colonna» esordisce l’esperto. «Ma se, per abitudine, si usa il guanciale, meglio sceglierlo del tipo basso e non particolarmente morbido, in modo che la testa non sprofondi.

cuscino

Attenzione, però: in caso di raffreddore, riniti o influenza, per aiutare il piccolo a respirare meglio occorre usare un modello più alto. Insomma, a seconda dei casi, cambia il cuscino giusto da usare». Oltre allo spessore, oggi c’è anche l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda il materiale. «Sì alle federe antiacaro in cotone, specialmente se il piccolo soffre di dermatite atopica, perché è dimostrato che gli acari peggiorano le allergie cutanee. Per la stessa ragione, sono da evitare i modelli in lattice, a meno di non arieggiarli ogni mattina: questo materiale, infatti, trattiene l’umidità, creando l’ambiente ideale per il proliferare degli insetti».
Tratto da Il Bambino, il giornale per le mamme e i papà di Donna Moderna