Una festa di carnevale con i fiocchi (e le stelle filanti)

credits: Giovanna Labati

Il Carnevale si avvicina e, che ci piaccia o no, i nostri bimbi inizieranno a chiederci costumi, coriandoli, stelle filanti e soprattutto, feste. Ora, non so tu, ma io non sono mai stata un’amante del Carnevale e l’idea di organizzare una festa mi fa venire la pelle d’oca, ma nel caso mia figlia manifestasse un giorno il desiderio di averne una, non voglio farmi cogliere impreparata.

Prima di tutto occorre valutare gli spazi: in casa o in una struttura esterna da affittare, magari un centro gioco o l’oratorio del quartiere? Personalmente, considerate le dimensioni di casa mia, penso che opterei per una struttura esterna, magari sgombra da mobili in modo che i bambini possano giocare in libertà, ma se la tua casa è abbastanza grande, allora puoi scegliere una stanza in grado di contenere almeno una decina di bambini sovraeccitati e urlanti. Il numero dei bambini è importante: né troppi, né troppo pochi. Il numero ideale a mio avviso è tra 8 e 10, l’importante è che tutti abbiano tra di loro un buon affiatamento, in modo da evitare il più possibile piccoli litigi e capricci.

Le seconda questione da affrontare riguarda gli addobbi. Nei negozi di cartoleria e nei supermercati se ne trovano a non finire, alcuni brandizzati a seconda del cartone animato più in voga al momento, altri semplici ma comunque coloratissimi. Se invece te la cavi con il fai da te puoi creare i tuoi festoni, magari scaricando uno dei tantissimi stampabili che si trovano nel web. Quello che assolutamente non deve mancare, sono coriandoli e stelle filanti. I coriandoli che a luglio troverai ancora incastrati negli angoli più nascosti della casa ti ricorderanno l’evento e ti faranno dire mai più!

Una volta approntato il tutto, urge passare alla preparazione del cibo. Patatine, pop corn, panini al latte con il prosciutto e con la Nutella, focaccia, acqua, bibite gasate e succhi di frutta. Questo, secondo me, il menu bimbo, mentre per gli adulti puoi preparare qualche chiacchiera o qualche biscotto di pasta frolla a forma di mascherina di Carnevale.

E i giochi? Non potendo essere certi che i bambini si intrattengano da soli per tre ore con semplici lanci di coriandoli, qualche gioco di intrattenimento dobbiamo organizzarglielo. Un’idea carina potrebbe essere il gioco delle stelle filanti: consiste nel dividere i bambini in due squadre e assegnare ad ogni squadra stelle filanti dello stesso colore ma diversi tra di loro. In mezzo alla stanza va posizionato uno scatolone in cui i bambini dovranno soffiare le loro stelle filanti. Vince la squadra che totalizza il maggior numero di canestri.

Per finire, non può mancare la sfilata dei costumi e l’elezione del costume più bello! Anche la tanto amata Peppa Pig conclude la sua festa in maschera con una sfilata, vuoi non farlo tu?