Mamme tornate! Company welfare per l’employer branding

21 febbraio 2013- di
company welfare

credits: Manageritalia

Il mondo del lavoro sta cambiando, le aziende anche.
La notizia: Mc-Kinsey pare sia intenzionata a fare un piano di rientro per tutte le sue ex-dipendenti che negli anni hanno dovuto lasciare la carriera di consulente per potersi dedicare alla loro attività di madri.

Si sa il lavoro di consulente impone una dedizione – anche in termini di orari – che ha poco a che fare con i temi della conciliazione e del work-life balance. A dire il vero non mi vengono solo in mente consulenti quando penso a questi ritmi, spesso associati a condizioni da viaggiatori perpetui e mi piace sottolineare quanto il tema della conciliazione non sia un tema al femminile ma dobbiamo pensare alle persone, ai genitori e non sempre e solo alle donne.

Ohibò che scoperta incredibile, se le donne high performer abbandonano la nave ne risente il business dell’azienda!

Questo articolo è tutto un sarebbe e sembrerebbe e potrebbe quindi anche essere semplicemente una rivoluzione potenziale che ancora dista dalla realtà di questa azienda, un’azione utile per far parlare di sé – wow guarda come sono avanti quelli di Mc-Kinsey – una abile strategia di comunicazione utile ad attrarre l’attenzione dei media per innalzare il proprio indice di employer branding (la reputazione che un’azienda si costruisce come datore di lavoro).

È un segno strepitoso invece, sai cosa ci sta dicendo tutto questo?

Che oggi per le aziende investire in politiche di company welfare e di conciliazione vita-lavoro è uno strumento efficace per attrarre e trattenere talenti! Qui stiamo parlando di un nuovo passo in avanti, di un mattoncino che aggiungiamo all’evoluzione culturale e sociale.

E noi cosa possiamo fare?

Di corsa a parlare con l’ufficio del personale, vai a raccontarglielo che in Italia esistono delle best-practice sui temi del benessere aziendale, e proponi un tavolo di lavoro per creare delle iniziative adeguate alla vostra realtà. E se la tua azienda ha già definito delle politiche in questa direzione raccontacele, commenta, diffondile e falla diventare il top employer of the world! Ne avrebbe tutti i diritti.