Anche tu salva la tartaruga!

09 aprile 2013- di

Il 22 aprile sarà la Giornata mondiale della Terra. Per l’occasione Donna Moderna, Earth Day Italia, l‘organizzazione che coordina l’evento nel nostro Paese, e CTS, lanciano la campagna Libera la tartaruga. Che aspetti? Con i tuoi bambini puoi aiutare l’ambiente

La Giornata mondiale della Terra compie 43 anni. Voluta dalle Nazioni Unite nel 1970, oggi coinvolge più di 20.000 organizzazioni ecologiste di tutto il mondo come, nel nostro Paese, Earth Day Italia. Lo scopo? Creare eventi e manifestazioni per sensibilizzare tutti gli abitanti del pianeta, grandi e piccoli, alla tutela dell’ambiente: dall’acqua alle piante, dal mare ai diversi ecosistemi fino, naturalmente, agli animali. Noi di Donna Moderna, da sempre sensibili a tutti i temi eco, ci crediamo così tanto che, quest’anno, abbiamo deciso di fare qualcosa in più. Fino a giugno saremo impegnati in prima persona nella campagna Libera la tartaruga insieme a Earth Day Italia, CTS (Centro turistico studentesco) e Carta Giovani.

Di cosa si tratta? Di far conoscere e sostenere il lavoro preziosissimo che, da anni, svolgono i volontari dei centri recupero tartarughe marine gestiti dal CTS. Qui, quasi ogni giorno, vengono salvati esemplari feriti dalle eliche delle imbarcazioni o in fin di vita a causa dall’inquinamento (molte tartarughe, per errore, scambiano i sacchetti di plastica per cibo). Hai voglia di dare una mano anche tu? Allora seguici!

E adesso tocca a te

La tartaruga che libereremo porterà il nome che sarà proposto da un bambino. E tutta la campagna Libera la tartaruga avrà come simbolo il disegno realizzato da un piccolo artista. Come puoi partecipare? Sul nostro sito, www.donnamoderna.com/iosalvolartaruga trovi il bando con tutte le informazioni. Chiedi ai tuoi bambini di scegliere il nome per la tartaruga da salvare. Ma anche di provare a disegnarne una con la tecnica che preferiscono. Dai pastelli alle tempere, dal collage ai pennarelli: non mettere limiti alla loro creatività. Tutte le opere, poi, devono essere inviate al nostro sito entro il 20 aprile. Comporranno una bellissima gallery.

Una giuria, poi, sceglierà il nome più originale e il miglior disegno. E gli autori avranno la possibilità di andare a Brancaleone, lungo la costa jonica di Reggio Calabria, il prossimo 5 giugno, Giornata mondiale dell’Ambiente, per assistere alla liberazione in mare di una tartaruga ormai guarita e pronta per riprendere il largo. Che aspetti? L’ambiente ha bisogno del tuo aiuto!

Un’associazione, 1.000 progetti

Earth Day Italia, per celebrare il 22 aprile, organizza anche un grande concerto al Teatro della Luna di Milano. I protagonisti? Due artisti impegnati per
la difesa dell’ambiente, la nostra Fiorella Mannoia e l’algerino Khaled (biglietti in vendita su www.ticketone.it, il ricavato andrà a sostegno dei progetti ambientali di Earth Day Italia). Un concerto “a km zero”, che potrà essere visto anche in streaming dal sito www.earthdayitalia.org o su Sky Uno e SkyUnoHD (alle 24). Non è tutto. Il sito di Earth Day Italia da quest’anno si trasforma in un portale di informazione dedicato a temi come energia, clima e territorio, rifiuti. Con le più importanti iniziative green di associazioni, enti e fondazioni internazionali. Come la Fao (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) che, da tre anni, promuove l’evento di Earth Day Italia perché la sostenibilità ambientale e la protezione delle risorse naturali sono due chiavi per debellare la fame nel mondo. Basta cominciare. Anche con un piccolo gesto
come quello di salvare una tartaruga.

Tratto da Il Bambino, il giornale per le mamme e i papà di Donna Moderna