La prova d’amore

11 gennaio 2013- di

C’era una volta un re che aveva una figlia bellissima. Da tutti i villaggi arrivavano ogni giorno schiere di pretendenti, che portavano in dono stoffe, gioielli, noci di cocco e cesti di frutta, sperando di ottenere la sua mano. Ma la principessa non riusciva a decidersi e un giorno chiese al padre: – A chi mi concederai in sposa? – Vorrei che fossi tu a scegliere il giovane che preferisci, figlia mia. Sei grande e intelligente e io mi fido di te e del tuo giudizio. La principessa allora ci rifletté e disse: – Papà, domani farai sapere a tutti che sono stata morsa da un serpente e sono morta. Farai suonare i tam-tam e iniziare le danze funebri. prova d'amore Il re non fu contento di quella richiesta, ma, pur controvoglia, esaudì il desiderio della principessa e la notizia si diffuse in un baleno in tutto il paese. Uno dopo l’altro tornarono a palazzo anche i vari pretendenti; si presentarono dal re e, tra una lacrima e un sospiro, chiesero indietro i loro doni: – Dal momento che ormai non potrà più sposarci, restituiscici almeno i nostri beni – dicevano tutti. Per ultimo arrivò un giovane dall’aspetto modesto: – Maestà, sono venuto a piangere la morte della principessa, che amavo segretamente e di cui non mi ritenevo degno. Vi prego, accettate queste stoffe per addobbare la sua tomba.Il re allora disse: – Tu sei il solo che ha dimostrato di amare sinceramente mia figlia e non il mio trono! Vieni, voglio rivelarti una cosa. Così dicendo, il re lo condusse davanti alla figlia, che era rimasta per tutto il giorno nascosta nelle proprie stanze. Quella sera stessa furono annunciate le nozze tra la bella principessa e il giovane dal cuore sincero e generoso. E i due vissero a lungo felici e contenti.

 La prova d’amore è una Fiaba del Senegal, pubblicata da Donnamoderna.com per gentile concessione di Edizioni Piemme. Torna tra una settimana per scoprire una nuova fiaba.