Il viaggio di Domba

Un giorno Domba decise di partire per conoscere il mondo. Cammina cammina, arrivò in un bel villaggio. Il re lo fece chiamare e lo salutò: – Buongiorno, straniero! Come ti chiami?
– Sono Domba e amo risolvere i rompicapo.
Incuriosito dalla risposta, il re decise di metterlo alla prova: – Per poter rimanere qui, domani dovrai portarmi due uova – e dicendo questo gli consegnò un gallo.
Domba rimase sveglio tutta la notte a pensare e al mattino si presentò al re.
– Vedo che sei a mani vuote – disse il sovrano.
– Purtroppo, sire, ho dovuto assistere mio padre che aveva le doglie del parto – rispose Domba.
– Ma che dici? Quando mai un maschio partorisce? – ribatté il re.
– E quando mai un gallo fa le uova?
Il re, non ancora contento, decise di sottoporlo a un’altra prova. – Vedi quell’albero gigantesco? Domani dovrai sradicarlo con le tue mani!
Anche questa volta Domba passò la notte a riflettere e il giorno dopo si presentò con un sasso.
– Allora, sei pronto? – chiese il re.
– Sì, ma voi prima dovrete sgretolare questo sasso con i denti. La polvere ricavata mi darà la forza.
– Razza di impertinente! Hai mai visto qualcuno rompere i sassi con i denti? – strillò il re.
– E voi avete mai visto qualcuno sradicare gli alberi con le mani? – replicò Domba con un sorriso.
A questo punto il re fu soddisfatto. Invitò Domba a restare con lui e lo nominò suo consigliere.
FIABA

Un giorno arrivò a palazzo un giovane contadino, che teneva un barilotto sotto il braccio. Si presentò dal re e gli disse:

– Maestà, sono venuto a riprendermi i ducati d’oro che vi ho prestato
il mese scorso.
– Ma io non ho mai ricevuto dei soldi da te! Non ti conosco neppure. Stai mentendo: la tua è una bugia bella e buona!
– Se è bella e buona, allora datemi la mela d’oro. Me la sono meritata!
– Un momento, un momento – rispose prontamente il re. –
Adesso mi ricordo! Quello che dici è vero!
– Meglio così, Maestà, se vi ricordate, allora restituitemi il mio barilotto di monete d’oro.
Solo a questo punto il re capì di essere caduto in un bel trabocchetto.

Scoppiò in una grossa risata e ordinò al suo consigliere di dare al contadino la mela d’oro, perché se l’era proprio meritata!

fiaba Geronimo Stilton

Il viaggio di Domba è una Fiaba della Nigeria, pubblicata da Donnamoderna.com per gentile concessione di Edizioni Piemme.