Gli alcolici diminuiscono la fertilità maschile

Gli effetti negativi dell’alcol sulla salute in generale e sono noti da tempo ma gli studi concentrati sull’impatto dell’alcol sull’apparato riproduttivo finora sono stati veramente pochi.

Gli alcolici influenzano negativamente la fertilità

alcolici

credits: Didgemanù

1200 uomini danesi sono stati l’oggetto di una nuova ricerca secondo la quale più i giovani assumono alcol, più si abbassa la qualità dello sperma e la conta degli spermatozoi. 

La ricerca, Habitual alcohol consumption associated with reduced semen quality and changes in reproductive hormones; a cross-sectional study among 1221 young Danish men  è stata pubblicato pochi giorni fa on line sulla rivista British Medical Journal.

La Dott. Tina Jensen  è l’autrice della ricerca che, come detto poco prima, ha svelato che il conteggio più basso degli spermatozoi non era ottenuto solo in uomini che bevevano molto alcol a settimana (più di 40 unità),  ma anche in coloro che ne assumevano solo 5 a settimana. Per unità si intende una birra, un bicchiere di vino o un piccolo bicchierino di liquore.
La diminuzione del numero e della qualità dello sperma è risultata particolarmente significativa tra gli uomini che si bevono almeno 25 drink alla settimana.

Probabilmente il motivo del calo della conta è legato al fatto che l’assunzione continua di alcol provoca cambiamenti nei livelli ormonali e nei livelli di  cortisolo, glucosio e insulina.

L’importanza di limitare l’assunzione di alcol tra i giovani e tra coloro che sono alla ricerca di una gravidanza è pertanto altissima.