La doula: che cos’è e perché serve tanto

Se sei incinta ai primi mesi probabilmente starai cercando di capire come vuoi che sia la tua gravidanza. Sono molte le scelte da fare e moltissime le strade che puoi percorrere. Puoi decidere che per stare tranquilla hai bisogno di essere iper-controllata, anche medicalizzata se è il caso.

doula

credits: greendoula

Oppure puoi scegliere l’esatto opposto: vuoi fare il più possibile da sola e chiedere l’aiuto del medico solo quando è proprio necessario. Certo, non intendi eludere le visite di routine ma di certo non credi che sia cosi necessario fare tutti i controlli preventivi che sono a disposizione di una donna in gravidanza.

Se ti stai orientando ti può servire conoscere la doula, una figura vecchia e nuova allo stesso tempo, non medica, una persona che può aiutarti e sostenerti  durante tutto il percorso perinatale, dalla gravidanza al post-partum.

Doula deriva dal greco, e indica una donna che assiste una neo-madre soprattutto nelle prime fasi della montata lattea e dell’allattamento ma più in generale nella della cura del neonato, che non prevede solo tante cose pratiche da imparare ma anche la fondamentale sfida di accogliere un nuovo rapporto, quello tra mamma e figlio. Saper ascoltare il suo pianto e decodificarlo, saper mantenere la calma quando non si sa cosa fare, sapere anche solo trovare del tempo per se, per riposare, quando il bambino dorme.

In ogni caso se siete al primo figlio non sottovalutate questa figura di riferimento, può anche essere un’amica con più esperienza o una persona di cui vi fidate: non state sole i primi giorni dopo il ritorno a casa dall’ospedale, fatevi aiutare. Ci sono momenti che per quanto belli possono risultare abbastanza stressanti, perchè i tempi della mamma in erba sono molto serrati e occorre imparare a gestirli al meglio. E se poi arriva il baby blues sappiate che è proprio normale e se avete qualcuno che ve lo spiega e vi capisce sarà più facile superarlo.