La gravidanza settimana per settimana

Settimana 40 – Alcuni consigli post parto

40° settimana, praticamente l’ultima settimana di gravidanza. Alcune madri in attesa potrebbero partorire al massimo durante la 41° o 42° settimana. Una volta che questi pochi giorni sono finiti, potrai tornare al tuo normale regime pre gravidanza. Beh, quasi. Il bambino ovviamente richiederà un po’ di cambiamenti qua e là nella tua vita.
Un importante consiglio è quello di assicurarsi di allattare al seno il bambino nelle settimane iniziali. Non è solo eccellente per la sua salute, ma è anche necessario per il tuo corpo. Un altro consiglio post gravidanza è di prestare attenzione al padre dopo il parto. Molti partner si lamentano che le mogli tendono ad ignorare i loro mariti. Ricordati che ti stanno aspettando da diversi mesi. E, papà, assicurati di aiutare la nuova mamma in tutti i modi possibili. Prendersi cura del bambino è una responsabilità che deve essere condivisa equamente dai due genitori. State vicini al bambino e coinvolgetevi nelle faccende quotidiane. Dopo tutto, è il modo migliore per rimanere collegati al vostro bimbo.

Abbastanza consigli per ora. È il momento che ti aggiorni su un importante concetto conosciuto come induzione. L’induzione consiste in vari metodi artificiali per far partire il travaglio. In certe situazioni, i medici potrebbero ritenere che sia giunto il momento del parto. In questi casi, si devono utilizzare dei metodi artificiali per indurre il travaglio e quindi avere il parto.

Una breve nota sul travaglio

Il vero travaglio sarà completamente diverso da tutti i falsi allarmi di travaglio che hai sperimentato. Saprai senza dubbio quando entrerai realmente in travaglio. Inizierà con contrazioni infrequenti, che aumenteranno nel corso del tempo. Il bambino inizia a muoversi verso il basso e una volta che sarai completamente dilatate e il bambino si sarà spostato verso il basso, allora inizieranno le spinte. Quello che segue è la nascita. Dopo la nascita, il cordone ombelicale viene clampato, un processo indolore sia per la madre che per il bambino. E infine il rilascio della placenta, finisce prima ancora che ti sia accorta del suo inizio.

credits photo: Corbis