10 cose da NON fare in gravidanza

Quante leggende metropolitane gravitano intorno alla gravidanza?
Tantissime. Oggi però parliamo di cose vere, serie. Cose che dall’esperienza di chi è sopravvissuta a più gravidanze vengono passate a chi si avventura ora nel mondo della maternità.

Ci sono alcune cose che sono consigliate in gravidanza e altre che, invece, è molto meglio non fare.

credits: yourdon

Il nome del nascituro

Spesso i (quasi) genitori hanno l’abitudine di comunicare a tutti il nome del nascituro prima del parto. Non sanno effettivamente che così facendo, si espongono a un enorme rischio: critiche, consigli non richiesti, reazioni esagerate potrebbero mandarti nel pallone facendoti cambiare il nome in zona cesarini senza esserne convinta fino in fondo. Meglio tacere.

Che ne dite di…

Rimanendo sul tema “nome del bambino” ci sono alcune quasi mamme che, oltre a rivelare il nome prima della nascita, chiedono il parere ad amici e parenti. Non farlo mai.
Sii sicura della scelta tua e del papà senza chiedere pareri. Il nome è quello di vostro figlio e la decisione deve essere, appunto, solo vostra.

Youtube e i video sul parto

Lo so, soprattutto per le primipare, la tentazione di capire a cosa si sta andando in contro è forte. Il problema è che alcuni video che potresti vedere contengono immagini forti e situazioni che non è detto che vivrai. Ogni parto, ogni nascita, è un’esperienza a sé. Sarà splendida e unica. Vedrai.

La cameretta

Anche su questo, massimo riserbo. Mi è capitato personalmente di assistere alla scena di un’amica che ha rivelato i colori del tema della futura cameretta del bambino ai nostri amici. Il risultato è stata un’enormità di regali monocolore e di dubbio gusto.

Andare al cinema

Potrebbe venirti l’idea di passare una serata diversa andando al cinema. Non dimenticare che sei un soggetto altamente predisposto alla visita al bagno a disco orario. Inoltre, stare seduta su una poltroncina stretta potrebbe non farti proprio bene. Meglio optare per una passeggiata.

Chiedere un parere sul tuo aspetto fisico

Sei sicuramente bella e raggiante, ma non puoi aspettarti che qualcuno ti dica che sei magra e in forma smagliante. Sei incinta.
Ma è una fase passeggera e presto ritornerai al tuo fisico.

Cielo, una smagliatura!

Cercare di avere un’alimentazione sana e ricca di acqua e sali minerali in gravidanza, idratare la pelle almeno due volte al giorno è importante. Ma le smagliature, spesso, arrivano in base a una predisposizione genetica: la pelle elastica si eredita oppure no.
Occorre aiutare la natura con piccoli accorgimenti, ma non bisogna fare una tragedia se, specie alla fine della gravidanza, negli ultimi mesi, compare qualche smagliatura.
Esistono trattamenti estetici che, se effettuati a tempo debito, risolvono quasi totalmente il problema. Ovviamente prima concentrati sul parto, il resto vien da sé.

Depilazione fai da te

La depilazione fai da te in gravidanza è da escludere per diversi motivi:
1. non otterrete mai un risultato perfetto;
2. le posizioni scomode che sarai costretta a tenere potrebbero provocarti problemi al nervo sciatico – già messo a dura prova;
3. la visibilità è scarsissima.
Affidati all’estetista. Sono solo pochi mesi.

Pesarsi le ultime settimane

Durante le ultime quattro settimane il tuo corpo compie lo sprint finale. Potrai prendere qualche chilo in più o non prenderne affatto. Evita di controllare morbosamente il tuo peso. Continua ad avere un’alimentazione sana e controllata e lascia fare alla natura.

Farsi foto curiose

La gravidanza, gli ormoni, il pancione ti fanno pensare che fotografarti in pose curiose o particolarmente originali può essere divertente. In quel momento.
Dopo potresti pentirtene. La parola d’ordine è sobrietà.

Bandire gli abiti prèmaman

C’è chi parte convinta di non acquistare mai un capo prèmaman. Non si può.
O meglio, non puoi continuare a indossare quello che hai sempre indossato. Il tuo corpo cambia, le ossa del tuo bacino si spostano leggermente man mano che si avvicina il parto per agevolare la fase espulsiva. Hai bisogno di un abbigliamento bello, chic, ma soprattutto comodo.