Costumi di Halloween a costo zero

Come per il più tradizionale carnevale, ormai anche Halloween è, per i nostri bambini come per i bambini statunitensi, una festa durante la quale mascherarsi è d’obbligo. Nella consuetudine americana i travestimenti sono principalmente orrorifici e così anche da noi imperversano mummie, vampiri, mostri, streghe e ogni sorta di creatura delle tenebre.

halloween

credits: epsos

Qui ti spiego come ottenere dei travestimenti per Halloween a costo zero. (I mercatini dell’usato sono una fonte pressoché inesauribile di materiale a costo quasi zero, dunque è la che vorrai essere per cercare anche ispirazione…)

Per costruire facilmente un travestimento da mummia, per esempio,  procurati un lenzuolo matrimoniale bianco (più usato e stracciato è, meglio funzionerà allo scopo) e un pacchetto di spille da balia. Straccia tante strisce di tessuto lunghe quanto è lungo il lenzuolo e non più larghe di 10cm. Facile facile: prendi i pantaloni che indosserà il pargolo e avvolgine ogni gamba partendo dall’orlo, fissando con una spilla la benda di lenzuolo. Aggiungi un’altra benda ad avvolgere i fianchi del pantalone, facendo attenzione di lasciare l’apertura per la cerniera e il bottone, in modo che li possa indossare (e togliere) con facilità. Fai la stessa cosa con la maglia che indosserà, incominciando dai polsi. Mantieni larga la benda tanto quanto basta per indossare gli abiti. Quando tuo figlio sarà vestito, aggiungi qualche benda intorno alla testa e trucca gli occhi con della matita nera. Se vuoi ottenere un effetto “consunto” lascia che i fili della benda pendano, senza tagliarli. Procurati del carboncino (anche carboncini da barbeque vanno bene) e sporca per bene le bende: ecco la mummia perfetta!

halloween

credits:45777632@N06

Funzionano molto bene anche le box-masks ovvero i travestimenti ottenuti  con l’indossare degli scatoloni. Basta trovarne uno grande abbastanza perché di tuo figlio avanzino fuori solo gambe, braccia e testa. Potrai trasformare la scatola in una TV o una radio, in una bara, un telefonino, un mattoncino LEGO oppure in un Cubo di Rubik. Addobba uno scatolone ricoprendolo di carta bianca (esistono rotoli di carta bianca da 25 metri per 2.5 euro) o colorata se preferisci e con un pennarello grosso nero disegna i particolari. Dopo che avrai pratica quattro buchi, uno sopra e uno sotto per testa e gambe e due ai lati per le braccia. Con del nastro adesivo da pacchi crea delle bretelle che rivestirai anch’esse di carta bianca (o con la plastica delle sportine della spesa) in modo che la scatola dentro alla quale entrerà il bambino, si regga sulle sue stesse spalle. Farai vestire opportunamente tuo figlio/a con abiti in tinta unita, in modo che risulti “neutro” rispetto alla scatola e, tra l’altro, possa uscire dalla scatola senza restare in calzamaglia (a volte le mamme credono sia una buona soluzione, ma i bambini si vergognano da  matti a stare in calzamaglia). Insomma, largo alla fantasia!

Lo zombie è un altro must di Halloween. Per ottenere il look perfetto da redivivo basta stracciare degli abiti vecchi, conciarli da schifo insomma, e lavorare con il trucco sul viso e sui capelli. Starà poi alle abilità “interpretative” dei bambini, farne dei personaggi credibili.

Ti va di condividere con noi su Twitter, le foto dei tuoi piccoli mostri?