La porta di Halloween… entrate pure!

Halloween

Se hai intenzione di addobbare casa per Ognisanti, incomincia dalla porta di ingresso e fanne una porta di Halloween. Qui ti spiego come.
Ti occorrono 1 cartoncino Bristol nero e 1 arancione; colla in stick; forbici; pasta adesiva riutilizzabile; pazienza; buona musica di sottofondo.

Non te lo ha ordinato il medico, quindi fai questa cosa solamente se ti diverte. Per questo contemplo tra le cose che ti occorrono, la pazienza e della buona musica: la prima la devi indossare ancor prima di incominciare, con la seconda ci riempi l’ambiente dove ti metterai ad intagliare e vedrai che sarà uno spasso.  Incominciamo, allora! L’idea di fondo è creare una sagoma che richiami a qualcosa di spaventosamente Halloween style nel cartoncino nero e appoggiarlo poi, incollandolo, a quello arancione. Le dimensioni le stabilirai tu, a seconda dell’uso che ne vorrai fare. Il mio misura 100×75 cm ed è finito a decorare la vetrina di un ottico, insieme alla zucca intagliata e a tanti altri mostriciattoli.

Se te la cavi bene a ritagliare, incomincia direttamente sul cartoncino, altrimenti traccia prima con una matita bianca la sagoma che vorrai ottenere e poi, piano piano, usa le forbici (forbici da carta per le parti grandi e forbicine da unghie per i particolari). La sagoma di un albero spoglio, per esempio, è facile da ottenere. Non hai bisogno di attenerti alla botanica: un tronco cavo e dei rami un po’ contorti, un po’ ricurvi verso il basso e l’effetto è assicurato. Fai in modo che l’albero sembri su una collina e, se vuoi aggiungere particolari, intaglia dei fiori reclinati, come fossero secchi e dei fili d’erba. Come vedi su un ramo ho intagliato anche la sagoma di un gufo con i suoi occhioni. A parte ho intagliato (con uno dei pezzi di scarto) una zucca con occhi e bocca a zig-zag e l’ho appesa ad un ramo con un semplice filo nero da cucito. Poi ho ritagliato anche dei pipistrelli (sempre dai ritagli di cartoncino nero) e per farli il trucco è di piegare a meta un pezzo di cartoncino e ritagliare metà sagoma in modo che aprendolo avrai un pipistrello simmetrico. Ora sei pronta per incollare la sagoma sopra al cartoncino arancione. Il segreto è non incollare tutto, ma solo alcuni punti fondamentali, come la base della collina, la base dell’albero e qualche ramo qua e là. Questo donerà un effetto quasi tridimensionale al tuo lavoro.

Potrai intagliare tutto il nero in un unico pezzo (zucchetta e pipistrelli a parte), come ho fatto io, oppure comporre un collage di pezzi e in questo caso dovrai poi incollarli tutti.

Ora che hai pronto il tuo pannello, lo potresti appendere all’esterno della porta di casa, a fare paura ai tuoi invitati o, comunque, per fare una sorpresa ai bambini per quando ritorneranno da scuola. Se non vuoi usare le puntine da disegno (potresti, io con altri pannelli l’ho fatto, nascondendo i buchi dentro alle cornicette decorative della porta), allora la pasta adesiva è perfetta. Ne staccherai dei pezzetti e li impasterai a formarne delle palline che piazzerai opportunamente dietro al pannello per appenderlo in modo invisibile.