I bambini tornano a scuola, ma i genitori?

Appena comincia settembre il pensiero delle mamme si focalizza sulla ripresa della scuola da parte dei bambini e sull’imminente cambiamento unito alla rottura e riorganizzazione di quella che per tre mesi è stata la routine.

scuola

credits: TheresaOtero

Il problema e la preoccupazione principale riguarda appunto la riorganizzazione delle giornate e della vita dei genitori più in generale. La regola è una: stabilire le priorità senza andare nel panico per tutto quello che occorre rimettere a posto al rientro dalle vacanze con i bambini.

Lo sappiamo bene tutti, settembre è come un secondo gennaio ma con molti più cambiamenti da gestire. Nuovi inizi e nuove regole di vita. Fai finta di essere appena diventata mamma: sei lì a dover cambiare abitudini e routine e spesso hai bisogno di una mano. Quindi se puoi chiedi aiuto. Ai nonni, al papà, a un’amica.

Cerca di riprendere un’agenda, pianifica gli impegni cercando di accorpare e semplificare i tragitti da fare per recuperare i bambini da scuola e/o accompagnarli ai loro impegni extra scolastici. Tra una sosta e l’altra puoi infilarci la spesa magari, oppure farla on line per risparmiare tempo.

Per riprendere il ritmo, comincia ad anticipare la sveglia di cinque minuti al giorno da oggi all’inizio della scuola: dedica cinque minuti per pensare a te o per svegliare i piccoli con più calma e prepararli alle sveglie scolastiche.

Insomma, la parola d’ordine è una: organizzazione.
Prenditi un week end per riorganizzare la casa, gli spazi dedicati allo studio e magari anche gli armadi.

Sono piccole cose che però ti aiuteranno a riprendere il ritmo adeguando le tue giornate a quelle scandite dagli orari scolastici dei tuoi figli.