In viaggio con un bambino di pochi mesi: cosa portare?

17 gennaio 2013- di

E così abbiamo passato le vacanze in Svizzera, dove abitano i nonni paterni, affrontando lo primo vero viaggio con Tobia, 4 mesi.

C’è da dire che per lui non è stato un grosso trauma perchè ha dormito per tutto il viaggio (3 ore e mezzo, recuperate, in termini di stress, in una giornata per l’andata e una per il ritorno, in cui ha fatto un po’ di “frigne” inconsuete), ma per noi si è presentato il problema di capire quante cose ci sarebbero servite in questo soggiorno di 6 giorni. Non abbiamo fatto selezione, perché da quando è nato il piccolo, ci siamo dotati di un’auto molto spaziosa, quindi abbiamo fatto un piccolo trasloco.

viaggio con un bambino

credits: Elena Zannoni

Innanzitutto una valigia di abbigliamento: tutine, body, calzini, pigiamini, bavaglini in quantità. Tuta piumino per uscire, berretto, guanti.

Poi la pappa: il latte in polvere, i biscottini, gli omogeneizzati, i suoi biberon (senza sterilizzatore, li ho bolliti ogni sera). Il seggiolone da viaggio.

Circa 50 pannolini, salviette, creme, bagnoschiuma, shampoo.

Poi il lettino da campeggio, la sdraietta, la seggiolina per il bagno.

L’immancabile giostrina da mettere sopra al letto, il piumone, le lenzuola, un paio di ciucci, i suoi doudou. Una piccola sacca con i giochi più utilizzati, sapendo che poi, a Natale, ne avremmo trovati alcuni sotto l’albero.

Infine, nel bagagliaio della nostra auto, c’è stata anche la carrozzina e una valigia per mamma e papà.

Ma come si fa se si è in più di tre, si ha una macchina piccola o se si deve partire in treno?