Le lanterne di San Martino da costruire

lanterne di san martino

credits: GabriellaCarofiglio

Sapevi che a San Martino – la cui ricorrenza cade proprio nel mese di novembre, il giorno 11 – è associata la festa delle lanterne? Io lo ignoravo; per me, dai tempi dell’università, San Martino è solo uguale a estate e vino.

Invece,  la leggenda che lo accompagna evidenzia un nesso anche con la luce – le lanterne per l’appunto. Si narra infatti che alle porte della città di Amiens, durante una fredda giornata d’autunno, Martino vide un povero infreddolito: per aiutarlo decise di tagliare a metà con la spada il suo mantello  di lana (l’unica cosa che possedeva in quel momento) e donarne un pezzo all’uomo. Miracolosamente il sole uscì a scaldare e illuminare la terra.

Questa festa nata in Francia si è diffusa poi in gran parte dell’Europa. Nei giorni che vanno dall’11 al 18 novembre si festeggia la fine del lavoro nei campi e l’inizio della raccolta; si usa festeggiare con falò, e bevendo vino («a San Martino ogni mosto diventa vino», dice il proverbio).  In Italia è particolarmente legata alla maturazione del vino nuovo, ma in altri paesi d’Europa c’è l’usanza di girare con le lanterne.