Tovagliette montessoriane

tovagliette

credits: Mammafelice, essere mamma senza rinunciare a te stessa

Nella pedagogia montessoriana si dà molto rilievo alle attività di vita pratica. Per i bambini è importante, a partire dai due-tre anni, dedicarsi ad attività di imitazione, anche nelle questioni più pratiche: lavarsi le mani, vestirsi, mettere le scarpe, pulire i pavimenti, togliere la polvere e anche apparecchiare la tavola.

Li aiuta a diventare autonomi e indipendenti, a pensare a se stessi, a prendere coscienza delle cose e anche a rispettarle: infatti, nelle idee della Montessori, c’è sempre l’uso di oggetti sì a misura di bambino (sedie, mobilio, tavoli), ma comunque delicati e da maneggiare con cura. Per esempio si usano sedie che, trascinate a terra, facciano rumore, per insegnare al bambino a sollevarle per spostarle. O si utilizzano stoviglie vere, di ceramica e vetro, per insegnargli a trattarle con cura e a non romperle. L’errore dunque è sempre possibile e sta nell’uso errato degli oggetti: il bambino in questo modo impara da solo a correggersi. Possiamo dedicarci a un’attività molto semplice e divertente da fare con i bimbi: imparare ad apparecchiare la tavola.

Lista della spesa

tovaglia di feltro o sughero o plastica
ritagli di stoffa e colla a caldo
pennarello nero indelebile

Come si realizza

Per ricordare come vanno sistemati bicchiere, piatto e posate, basta prendere un foglio e stampare una serie di stoviglie da ritagliare, per esercitarsi a posizionarle nel modo giusto.
Sul tavolo si può invece sistemare una tovaglietta all’americana con delle applicazioni che rappresentano le sagome delle stoviglie, che indicano dove queste vanno posizionate.
Basta procurarsi un rettangolo di feltro delle dimensioni di una tovaglietta e tracciare con una matita le sagome delle posate e delle stoviglie su una stoffa di colore differente.
Si cuce tutto molto velocemente con uno zigzag fatto a macchina o incollandolo
con la colla a caldo.
In alternativa, possiamo usare una tovaglietta di plastica o di sughero,
su cui tracciare i contorni delle stoviglie con un pennarello indelebile.

burattini

Tratto da Mammafelice, essere mamma senza rinunciare a te stessa – Mondadori