Lavorare fino all’ottavo mese di gravidanza

Alcune donne hanno una gravidanza bellissima, non sentono alcun disturbo, tanto che decidono di poter lavorare fino all’ottavo mese per poi godersi quattro mesi di maternità dopo il parto anziché tre.

gravidanza-lavorare

credits: NineInchNachosIII

In questo caso si chiede semplicemente di posticipare di un mese l’astensione dal lavoro.

Per poter lavorare fino all’ottavo mese di gravidanza, occorre necessariamente essere in possesso della certificazione medica di un ginecologo del Servizio Sanitario Nazionale e del medico del lavoro dell’azienda che attesti la sua buona salute  e quella del bambino.

Come fare domanda di flessibilità per lavorare fino all’ottavo mese di gravidanza

Devi procurarti il modello MOD.MAT presentandolo al datore di lavoro e all’INPS allegando le certificazioni mediche con data non successiva alla fine del settimo mese di gestazione che attestino il buono stato di salute compatibile con il posticipo dell’utilizzo dell’astensione lavorativa.

Se durante l’ottavo mese dovessero presentarsi dei problemi di salute,  il periodo successivo al parto verrà prolungato in base alle giornate lavorate durante l’ottavo mese (festività comprese) perché dal momento dell’assenza la donna entrerà automaticamente in malattia.

Per ulteriori informazioni vedere: l’ Art: 20 del D. Lgs n° 151/2001.