Telelavoro: fa bene alle famiglie

Dopo il parto e la maternità ogni mamma, anche controvoglia in alcuni casi, deve rientrare al lavoro. A meno che non abbia scelto di usufruire dei sei mesi di congedo facoltativo.

telelavoro

credits: Provincia Firenze Uff. Stampa Florence Multimedia

Da questo momento comincia la danza di conciliazione famiglia e lavoro che in molti casi, non porta ai risultati sperati:  spesso la mamma non ha aiuti esterni come i nonni, o non può permettersi la babysitter, ma deve comunque mancare da casa per tutto il giorno.
Una delle soluzioni che potrebbe risolvere questo problema è il telelavoro, anche se la percentuale relativa al telelavoro nel nostro paese è bassissima: ne usufruisce solo il 3,9% dei lavoratori.

Il telelavoro offre moltissimi benefici anche alle aziende sia in termini di riduzione delle spese e aumento della produttività in quanto aumenta la motivazione nel lavoratore.
Per le neomamme, il telelavoro, rappresenta l’opportunità ideale: consente di avere orari piuttosto flessibili e di recuperare il tempo perso in spostamenti casa-ufficio e viceversa.