La lettura: una passione che nasce da bambini

15 febbraio 2013- di

Grandi lettori non si nasce. Ma lo si può diventare se mamma e papà, in modo gioioso e divertente, accompagnano il bambino alla scoperta del meraviglioso mondo dei libri. Ne parla Alessandra Sila, educatrice del coordinamento nazionale dell’associazione Nati per leggere.

1. Fin dalla nascita, prendere l’abitudine di raccontare piccole storie e cantare filastrocche al bebè.

2. Quando il piccolo riesce a stare seduto (verso i 6 mesi), proporgli dei libri cartonati robusti con figure molto semplici (come Guarda che faccia!, Giunti Kids), sfogliarli con lui e lasciare che il bambino li esplori anche con la bocca.

3. Dai 12 mesi, iniziare a leggere insieme al piccolo brevi racconti che descrivono oggetti e azioni. Poi, verso i 18 mesi, puntare sulle protostorie, cioè narrazioni molto semplici delle routine che lui conosce bene: la pappa, il bagnetto, la nanna.

4. Dopo i 2 anni, è un’ottima abitudine andare insieme in biblioteca. Vedere altri bambini che prendono e leggono i libri, ascoltare i volontari che raccontano fiabe ai più piccoli (ce ne sono in ogni città) man mano rafforzerà l’amore per la lettura.
Tratto da il bambino, il giornale per le mamme e i papà di Donna Moderna

Segui @dmbambino