Befana, calze a confronto: 1984 vs 2014

credits: Serena Sabella

La frase «l’epifania tutte le feste le porta via» mi ha sempre angosciata e fin da piccola ho legato all’arrivo della Befana un ricordo nostalgico e un po’ angosciante: nonostante mi portasse dolcetti e piccoli doni, per me la Befana non era altro che una vecchietta un po’ brutta e cattiva che chiudeva la porta ai giorni di vacanza e mi costringeva a tornare a scuola, ovviamente con i compiti ancora da finire.
Quando mia madre decise che ormai ero troppo grande per ricevere ancora la calza befanesca non fui poi così dispiaciuta e alla vecchia con il nasone non pensai praticamente più.

Ora che ho una bimba piccola tutto ritorna ed eccomi qui a preparare un paio di calzette ripiene per lei, ripensando a quelle che la mia mamma preparava per me. Fare un confronto tra le due è inevitabile.Calza 1984 vs. calza 2014

La mia calza era sempre una calza originale e con originale intendo mia e usata. Mia madre non ha mai utilizzato calze preconfezionate e/o brandizzate, non perché a quel tempo non esistessero (non sono così vecchia!), ma perché ha sempre ritenuto che il particolare affascinate della storia fosse che Befana entrasse nelle nostre stanze e cercasse nei nostri cassetti la calza più adatta a contenere il bottino. Con mia figlia farò la stessa cosa, ma visto che le sue calze sono ancora piccoline, invece di riempirne una ne riempirò due.

La mia calza conteneva sempre un piccolo giochino o gadget accompagnato da caramelle, cioccolatini e frutta. Un anno trovai un nuovo vestito per la Barbie, un anno due libri, che ovviamente non potevano stare nella calza ma erano appoggiati a fianco, un altro anno una musicassetta dei Take That e l’ultima mia Befana ha lasciato una bustina con una piccola mancia. Ogni volta trovavo caramelle al latte, cioccolatini e mandarini. Ad Anita preparerò più meno le stesse cose, eccezion fatta per i mandarini che se soltanto li vede ci mette un attimo a tirarmeli in testa! La sua calza conterrà un ovetto di cioccolato, un lecca lecca, alcune caramelle gommose e un gadget qualsiasi di Cenerentola/Sirenetta/Biancaneve, perché ultimamente è in fissa con le principesse e devo rassegnarmi a questa cosa.

E la tua calza com’era?