Piccolo Presepe per piccole mani

Ti bastano 2 soli tappi da spumante e 1 da vino per fare un piccolo presepe.
Qui ti spiego come si fa.

Come creare un piccolo Presepe con i tappi di sughero

presepe

credits: Monica Penitenti

Oltre ai tappi di sughero, ti occorre della colla a caldo e degli scampoletti di stoffa (in realtà ti basteranno degli avanzi di avanzi, di tre colori diversi: un colore “maschile” per San Giuseppe, un colore celeste per la Madonnina e un pezzetto bianco per il Bambinello. Ti occorrerà del filo di ferro verde, come quello che i fioristi usano per rinforzare i fiori e dello spago grezzo,oltre che della colla universale (tipo Uhu) o della colla a caldo.
Spiegarti nei dettagli come fare questo piccolo presepe, comporterebbe molto scrivere (che non è affatto un problema) ma anche tanto leggere. Ti invito, allora, a guardare bene la fotografia del piccolo presepe che ho realizzato, e di tenere presente che Giuseppe e Maria sono ricavati da tappi di sughero che tappavano ottimo spumante (non è un particolare da poco, poiché gli spumanti più scadenti hanno, ultimamente, tappi di agglomerato sintetico) e la culla è ricavata da un tappo di vino rosso. Il sughero è, infatti, una risorsa riutilizzabile all’infinito, da non sottovalutare.

Per Giuseppe e Maria, semplicemente, dovrai “drappeggiare” intorno ai tappi le rispettive stoffe, che rifilerai, infine, a misura di tappo. Con un pennarello nero disegnerai, infine, occhi e bocche. Per il Bambinello, oltre a tagliare per lungo un tappo da vino e sovrapporre al contrario i due pezzi ottenuti, per formare la culla, avrai bisogno di una perla bianca (anche di plastica) che ricaverai dal cestino delle collane bijou. La infilerai in un filo metallico verde, piegando poi a metà il filo, tenendo la perla nella a piega e attorcigliando i due capi del filo. In questo modo avrai bloccato la testina alla quale dovrai disegnare occhi e bocca. Il corpicino ha dunque un’anima di filo di ferro verde ed una consistenza fatta con un pezzetto di stoffa chiara che, nuovamente, “drappeggerai” intorno al filo piegato e ripiegato fino ad ottenere un fantolo.
Il bambinello così ottenuto, andrà incollato a caldo sulla culla. Ad ogni personaggio, infine, applicherai l’aureola ricavata da un pezzo di filo metallico verde, attorcigliato intorno, per esempio, ad un astuccio di burro cacao, per dargli la forma di cerchio perfetto

Basterà adagiare le tre figurine dentro ad una capanna (magari ricavata in una grande tazza o in una scatoletta del gelato, ritagliare una stella cometa da un piatto monouso di plastica o di cartone e incollarla all’apice della capanna e il gioco è fatto. Tutto questo può essere assemblato con i bambini e le loro piccole mani curiose e capaci. Sceglierai tu quale fase di questo lavoretto abbisognerà di protezione (l’uso dei coltelli per tagliare il sughero, l’uso della pistola a caldo che può essere molto pericolosa, ecc.) e buon divertimento!

E tu, quanto piccolo è, il tuo piccolo presepe?