Presepe: eccone 5 da visitare durante le feste

13 dicembre 2012- di

Mi piace il Natale. Per i significati positivi di cui è carico, per l’aria pungente, per le mille iniziative che ci fanno sentire un po’ più vicini. E per i Presepi, una tradizione antica e suggestiva, da vivere e condividere anche con i nostri bambini. In Italia ce ne sono di bellissimi, eccone cinque a mio avviso davvero da non perdere:

Il Presepe di Greccio

Non tutti sanno che a Greccio, in provincia di Rieti, è stato realizzato il primo presepe vivente al mondo, ad opera di San Francesco, nel lontano 1223.  La tradizione è stata tramandata sino ad oggi e il Presepe di Greggio resta una delle più belle rievocazioni storiche d’Italia, con i dialoghi tratti dai testi di Tommaso da Celano, biografo di San Francesco d’Assisi. La rievocazione viene allestita esattamente negli stessi luoghi scelti da San Francesco nella notte del 24 dicembre 1223. Si tratta di sei quadri viventi, sei scene, attraverso cui viene fatto rivivere quel primo presepe vivente. Giochi di luci, partecipazione sentita dei locali, scenografie naturali che toccano il cuore, questo è un presepe che merita di essere visto almeno una volta nella vita.

Il Presepe Vivente di Vaccheria, Caserta

Un altro presepe vivente, questa volta allestito nel borgo di Vaccheria, in provincia di Caserta. La rievocazione si sviluppa per ben due chilometri attraverso scene, ambienti e visioni bibliche e spaccati della tradizione napoletana. La contestualizzazione settecentesca dei figuranti rende questo Presepe tra i più originali d’Italia.

Il Presepe di Sabbia di Ravenna

Un capolavoro che può essere ammirato nel tratto di spiaggia libera adiacente alla diga Foranea Sud a Marina di Ravenna.  Per realizzarlo, ci sono volute oltre 110 tonnellate di sabbia e tantissime ore di opera scultorea. Le statue superano i 3 mt di altezza, vere e proprie opere d’arte effimere, davvero uniche al mondo. Il presepe è aperto Sabato, Domenica e festivi dalle 10 alle 18; nel periodo dal 23 dicembre fino al 6 gennaio rimarrà aperto anche nei giorni infrasettimanali.

Il Presepe di Sale a Cervia

Come ogni anno, anche questo Natale sarà possibile visitare il Presepe di Sale, presso il Museo del Sale di Cervia.  Gli oltre 15 personaggi furono creati nel 1992 da un anziano salinaro, la cui passione e la cui maestria, sono tutt’oggi visibili nel museo del sale. Il presepe rievoca la natività più classica, ma – allo stesso tempo – è arricchito da alcuni personaggi particolari: salinari, al posto dei pastori. Le statuine sono alte dai 10 ai 40 centimetri e sono state realizzate  a mano con una cristallizzazione guidata del sale. L’intero presepe è conservato in una teca di vetro che lo ripara dai cambiamenti climatici e soprattutto dall’umidità. Orario: sabato, domenica e festivi dalle ore 15.00 alle 19.00 – dal 22 dicembre all’8 gennaio tutti i giorni dalle ore 15.00 alle 19.00

Il Presepe Immerso a Peschiera del Garda

Il Presepio del Lago è un presepe subacqueo immerso nella acque del Lago di Garda, è stato realizzato dal Sub Club Peschiera del Garda per la prima volta nel 1980. Da allora la tradizione si rinnova ogni anni.  26 sculture a misura d’uomo e scolpite con fiamma ossidrica, successivamente verniciate con pittura riflettente. Da non perdere la suggestiva posa di Gesù Bambino, che avviene  ovviamente la vigilia di Natale, il 24 dicembre alle ore 18: i pastori e la Sacra Famiglia arrivano nel Canale di Mezzo a bordo di barche,  a seguire la Benedizione al Bambin Gesù e i infine i sommozzatori posano sul fondo del Canale il Bambin Gesù. Molto bello è inoltre lo spettacolo serale, quando le sacre figure sott’acqua si illuminano e le luminarie di Natale si riflettono nel canale.