Baby shower party: ormai una tradizione anche in Italia

30 ottobre 2013

Noi italiani, quando si tratta di importare le usanze americane e italianizzarle, siamo campioni mondiali. Lo abbiamo fatto con Halloween e ora lo facciamo anche con il  Baby shower.

baby shower

credits: littlestuffme

Cos’è il Baby shower?

Il baby shower è un party in cui i genitori ricevono dei regali per il loro bambino. Il bello è che il bambino di solito deve ancora nascere.
Come una sorta di addio al nubilato, viene dalle amiche della futura mamma o dagli amici della coppia. Si tratta di un’occasione per raccogliere tutto quello che dovrà servire al proprio bambino, come giocattoli, accessori e vestiti. Pare che 
la parola “shower” (“doccia”) si riferisca al bagnetto del bambino; l’usanza è di origine popolare e tradizionalmente erano solo le donne a partecipare al baby shower, oggi però gli inviti possono essere allargati anche al pubblico maschile.

Inizialmente il baby shower veniva organizzato solo per la prima gravidanza, oggi invece viene organizzato anche per gli altri bambini e per l’arrivo di un figlio adottivo. Il baby shower si svolge in casa dei genitori o di qualche amico comune.  Se al baby shower vengono inviatati anche bambini, talvolta si acquistano piccoli pensierini da distribuire loro.

Il baby shower nasce come un semplice tè con le amiche più intime ma attualmente si tratta di un party in piena regola e si sono sviluppate anche delle società e dei siti internet che aiutano i genitori o i loro amici nell’organizzazione.
Una delle novità dei baby shower party sono le torte di pannolini: delle sculture di pannolini e prodotti di puericultura molto apprezzata dalle mamme e ormai diventata oggetto di culto.