Neonato: i nuovi percentili di crescita

I primi calcoli riguardo ai percentili di crescita con la conseguente classificazione antropometrica dei neonati risalgono a 50 anni fa.

tabelle dei percentili di crescita

credits: Nina-81

Da quel momento, in 60 anni, in diversi Paesi sono state sviluppate diverse carte neonatali, in cui vengono indicati valori di peso, lunghezza e circonferenza cranica in base all’età gestazionale e all’età del neonato.

A cosa servono le tabelle dei percentili di crescita?

Le tabelle dei percentili di crescita servono principalmente per dare ai genitori la possibilità di riconoscere un’alterata crescita fetale (o neonatale) che può causare un peso anormale alla nascita.
Se il neonato è troppo piccolo per l’età gestazionale può presentare una serie di problemi a breve e lungo termine come deficit staturale, obesità, sindrome metabolica, anticipo della pubertà, ridotta densità minerale ossea, disfunzioni tiroidee, ecc.

Le curve di crescita prenatali rappresentano l’espressione grafica di quelli che sono i diversi parametri che misurano l’accrescimento e consentono una corretta valutazione dello sviluppo del feto fino al momento della nascita. Le tabelle di crescita dei percentili vengono usate per confrontate le misure di un singolo soggetto con quelle di altri della stessa età gestazionale.