Pattinaggio di velocità

27 dicembre 2012- di

I vostri figli sognano di correre “con le ali ai piedi”? Iscriveteli a un corso di pattinaggio di velocità, perché questa disciplina regala sensazioni magiche e inebrianti con il ghiaccio, candido e dalle atmosfere fatate, e i pattini che fanno sfrecciare a tutto gas.

credits: Kris Krüg

«È divertente e sicuro. Infatti, si inizia a 4, 5 anni, l’età in cui i piccoli imparano a stare in equilibrio sulla pista e giocano a rincorrersi» spiega Sergio Anesi, responsabile del settore pattinaggio di velocità della Federazione italiana sport del ghiaccio (www.fisg.it). Dagli 8 anni, invece, si fa sul serio con gare e competizioni e si familiarizza con la tecnica. La regola base? Si formano gruppi con quattro, cinque bambini, che si sfidano lungo un percorso stabilito. Vince chi arriva primo. «Si può scegliere tra due specialità» precisa l’esperto. «Lo short track si svolge su una pista di 300 metri e si gareggia in gruppi; mentre nello speed skating i partecipanti sono due e si arriva ai 500 metri. Ma al di là delle differenze, questo è uno sport che potenzia coordinazione, resistenza e respirazione. E fortifica il carattere perché si sfidano i propri limiti ogni giorno».
Flora Casalinuovo

Tratto da Il Bambino, il giornale per le mamme e i papà di Donna Moderna