Piccoli tiranni

28 febbraio 2013- di

«Come mi devo comportare con mio figlio di due anni quando lo sgrido perchè fa qualcosa che non deve fare e lui reagisce mordendomi o graffiandomi la faccia?»

I bambini di due anni possono diventare nervosi o perdere il controllo a volte in modo improvviso, questo perché dentro di loro si sta svolgendo un importante conflitto tra l’istinto di autonomia che fa guardare avanti e l’ancor intenso bisogno di dipendenza.

credits: Rav8

È normale dunque, per quanto faticoso da gestire, che in questa fase reagiscano con i genitori o altri presenti, mordendo, scalciando o graffiando…qualcuno batte anche la testa contro il muro o arriva a indursi degli spasmi respiratori.
Nel suo caso le crisi sembrano esserci dopo che suo figlio si sente ostacolato nei suoi atti, ma potrà succedere anche in momenti di particolare stress, quando incontra qualcuno che non conosce oppure prima o dopo la separazione dalla mamma, altre volte per motivi che restano incomprensibili all’occhio adulto.

In questi momenti più che mai, oltre all’affetto e al sostegno, i bambini necessitano di un limite.

Una risposta efficace può essere quella di prenderli e portarli in un luogo sicuro (es. la cameretta) dove lasciarli qualche minuto sostenendo sia la propria disapprovazione per il loro comportamento, sia il bisogno che si calmino da soli.

Imparare a controllarsi è il compito che dovete affidargli e sarà più facile se comunicherete loro una disciplina fatta di limiti chiari e di fiducia nella loro autonomia, questo li aiuterà rassicurandoli nel loro percorso di indipendenza senza che diventino dei piccoli tiranni in balia di se stessi.