5 regole per prevenire tosse e raffreddore

22 ottobre 2012- di

A volte non basta coprirlo bene e dargli dosi extra di vitamina C. «Se il bambino si ammala la ragione c’è: in classe o quando gioca con gli altri è più esposto al contagio», spiega il pediatra Guido Vertua. «Basta lo starnuto o un colpo di tosse del compagno, infatti, per diffondere i virus». Un problema che si previene insegnando al figlio a seguire queste cinque regole:

1. Lavare spesso le mani, il principale veicolo di germi, soprattutto al ritorno da scuola.

2. Dormire almeno 11 ore anche dopo i 3 anni: il sonno rinvigorisce il sistema immunitario.

raffreddore

3. Mangiare in modo vario e completo. Puntando soprattutto su frutta e verdura, cioè gli alimenti ricchi di vitamina C che rinforzano le naturali difese dell’organismo. 

4. Coprire bene testa, orecchie e gola quando si esce di casa: se il corpo si raffredda, aumentano le possibilità di ammalarsi.

 5. Al primo colpo di tosse, proteggersi usando l’incavo del gomito anziché le mani davanti alla bocca. Può sembrare strano, ma se tutti bambini seguono questa regola i contagi diminuiscono.

Tratto da Il Bambino, il giornale per le mamme e i papà di Donna Moderna