Quale sport scegliere in gravidanza?

La gravidanza non è una condizione patologica, è una fase naturale e fisiologica della vita di una donna. Ma tu sei abituata a fare sport e ora che sei incinta non vuoi rinunciarci ma non sai cosa fare,come muoverti.

sport-gravidanza

credits: Simply Bike

Parti dal presupposto che se le tue condizioni di salute sono buone e il tuo ginecologo non ha nulla in contrario, fare dell’attività fisica non può che apportare benefici e aiutare a rilassarti.

Gli sport consigliati in gravidanza

Lo yoga in gravidanza: uno sport e un’attività che prepara il tuo corpo al travaglio e al parto. Il top in gravidanza.

La marcia: camminare è un ottimo modo per fare sport. Puoi usarla come alternativa al tuo sport preferito, magari incompatibile con la gravidanza, o se non sei sportiva e allenata.

Il nuoto: mettiamo il nuoto al terzo posto dopo Yoga e marcia. Non importa quanto tu sappia nuotare bene, l’attività in acqua (l’acquagym) migliora la respirazione, aiutando il parto. Inoltre consente al perineo di allenarsi e di rafforzare i muscoli del pavimento pelvico. L’unico accorgimento è di evitare d’immergerti in acqua troppo fredda.

Pilates: le posizioni assunte durante le sessioni di Pilates in gravidanza, ti permettono di alleviare alcuni dolori tipici della condizione in cui ti trovi e ti aiutano a controllare meglio la respirazione.

Gli sport a rischio per la donna incinta

Sci, equitazione, le arti marziali o tutti gli sport da combattimento, la scalata sono da evitare in quanto ti espongono a rischio troppo elevato di traumi e cadute.

Rimani sotto controllo

Fare sport in gravidanza è una buona abitudine ma esagerare non è mai consigliato.
Spingere il proprio corpo oltre i limiti può essere pericoloso perché potrebbe causare rischio d’ipossia (mancanza d’ossigeno).
Se puoi usa un cardiofrequenzimetro e controlla le tue pulsazioni: per sapere quante sono al minuto, misurale per 15 minuti e moltiplica il risultato per quattro.