Legumi per i muscoli da Braccio di Ferro

A seguir la stagione non si sbaglia mai. Ogni mese pare, infatti, proporci gli ingredienti che in quel momento ci possono far sentire meglio. Prendi l’autunno. Vitamine con uva, arance e pompelmi, pere e melagrana, fibre e minerali con legumi, patate e zucche.

I legumi, poi, danno il meglio di sè se li sposiamo con cereali&co: riso e piselli, lenticchie e farro, ceci e cous cous. Da parte loro sono ricchi di proteine ad alto valore biologico e amminoacidi essenziali, fondamentali per il benessere del nostro organismo.

legumi-bambini

credits: diomedenet

 

Fra i primi legumi che possiamo sottoporre al nostro bebè le lenticchie, rosse e decorticate, digeribili e in grado di essere masticate abbastanza facilmente. Introduciamole già dall’ottavo mese (così come i piselli spezzati, anch’essi privi di buccia esterna) come ottima alternativa alla carne in quanto a rifornimento di proteine vegetali e ferro.

E dato che si parla di cereali alternativi, ecco una ricetta che unisce lenticchie e miglio, uno di quei chicchi senza glutine, perfetto anche per chi soffre di intolleranze.  Ci pensa la patata a rendere il tutto dolce e cremoso.

Ingredienti (per un bebè)

30 gr di miglio
40 gr di lenticchie decorticate rosse
40 gr di patata dolce (o americana)
1 cucchiaino di olio EVO
1 cucchiaino di parmigiano
1 foglia di alloro per profumare

Procedimento

Sciacquate le lenticchie e il miglio, pelate la patata e tagliatele a tocchetti. Riempite una pentola di acqua (circa un litro) e versatevi dentro la patata a pezzi e le lenticchie, con la foglia di alloro.
Fate cuocere fino a quando le verdure sono morbide, eliminate l’alloro e se il bambino non mastica ancora passate tutto con l’acqua di cottura (che in parte si sarà consumata).
Rimettete sul fuoco e unite il miglio, lasciando cuocere per dieci minuti. Condite con olio e parmigiano e servite.