La crema di zucca

Se ti piace la zucca, nel mese di Ottobre hai solo l’imbarazzo della scelta per utilizzarla in cucina, senza contare che è anche il mese in cui si possono decorare e intagliare in tantissimi modi.

Tra le tante cose che mi piacciono di Halloween, ci sono proprio le zucche decorate e illuminate da piccole luci. Peccato che l’unica volta che ne ho decorata una è stato un vero disastro.

Me la cavo un po’ meglio in cucina, dove impiego la zucca in tanti modi diversi: al forno, in padella, con i primi e come contorno, ma lo sapevi che con la zucca puoi fare anche delle ottime torte e dei buonissimi biscotti? Basta davvero poco, una purea di sola zucca per trasformare dei classici dolci in vere ghiottonerie.

Se invece preferisci una ricetta classica ti suggerisco di provare questa crema di zucca.

Piacerà anche ai bambini, sosprattutto se gliela farai decorare con le ragno-olive nere.

La crema di zucca
 
N. persone
2 persone

 

Ingredienti
  • 1 piccola zucca butternut (in alternativa polpa di zucca già tagliata)
  • 1 cipollotto
  • salvia fresca
  • 100 ml di brodo vegetale
  • sale
  • olive nere
  • olio evo

Istruzioni
  1. Accendi il forno a 180°C.
  2. Taglia la zucca in 4 parti, disponila su una teglia da forno ricoperta di carta forno, versa sopra un filo di olio e cuoci in forno per circa 45 minuti o fino a che la polpa non sarà morbida.
  3. Nel caso volessi utilizzare la polpa già tagliata procedi nello stesso modo ma controlla la cottura di tanto in tanto, non avendo la buccia, la zucca, cuoce prima.
  4. In una padella versa un filo di olio e aggiungi il cipollotto tritato, qualche foglia di salvia e un pizzico di sale, rosola dolcemente per qualche minuto, tieni da parte ed elimina la salvia.
  5. Quando avrai estratto la zucca dal forno, lasciala raffreddare qualche minuto.
  6. Stacca la polpa dalla buccia e tagliala a piccoli pezzi.
  7. Versa nel mixer la polpa di zucca, i cipollotti rosolati e un paio di cucchiai di brodo.
  8. Assaggia e regola secondo i tuoi gusti aggiustando di sale e di densità aggiungendo poco alla volta il brodo.
  9. Servi, se ti piace, con le olive nere.